Questo articolo è stato letto 0 volte

Arzignano – Vigili trovano auto pirata grazie a Facebook

computer-ricerca-facebook

computer-ricerca-facebookGrazie all’avviso pubblicato su Facebook (40 mila visualizzazioni), attraverso la pagina Città di Arzignano, la Polizia Locale di Arzignano, con il contributo dei cittadini, dopo solo un’ora riesce ad identificare un’AUTO PIRATA che sia era data alla fuga dopo aver causato un grave incidente.
Il colpevole, 36 anni jugoslavo, è stato identificato e denunciato per fuga ed omissione di soccorso.
Enrico Marcigaglia: “Facebook può essere un importante moltiplicatore di senso civico”

Il Presidente del Consiglio Enrico Marcigaglia, 
in qualità di responsabile alla comunicazione digitale del Comune di Arzignano:

“Questa esperienza dimostra quanto importante sia la RETE informativa che abbiamo costruito in questi anni.
Grazie alla partecipazione dei cittadini, in pochissime ore abbiamo raggiunto 40mila visualizzazioni di persone della vallata del Chiampo. Velocità e condivisione delle informazioni sono il segreto per raggiungere risultati fino a qualche anno fa impensabili.
Facebook e WathsApp, se usati in modo intelligente possono divenire strumenti in grado di fare la differenza anche in ambito istituzionale ed amministrativo pubblico.
Di fatto possiamo affermare, che Facebook e le nuove tecnologie social possono essere un vero e proprio moltiplicatore del senso civico cittadino.
Infine, mi complimento con la Polizia Locale e in particolare con il v.comm Berto Antonio e l’agente Daniela Zapolla, per l’intuizione di trasmettere in tempo reale le informazioni permettendoci così di condividere nella rete social un’avviso che dopo solamente un’ora ha permesso l’individuazione del colpevole.

La dinamica dell’incidente
3 veicoli coinvolti, una donna rischia di annegare nella roggia. L’Audi A8 (guidata da 36 enne jugoslavo) scappa.

Ore 17:30: incidente avvenuto sulla via Chiampo di Arzignano
Il veicolo Audi A8 percorreva la via con direzione Arzignano.
Per evitare di tamponare altre auto si spostava repentinamente a sinistra collidendo con una Seat Ibiza condotta da un giovane di chiampo che procedeva in senso opposto di marcia.
A causa dell’impatto l’auto A8 si spostava verso destra, tale manovra avveniva davanti al veicolo Alfa Romeo 159, la cui conducente per evitare la collisione sterzava verso destra andando però a finire dentro la roggia laterale.
Il conducente del veicolo A8 si fermava poco più avanti per un attimo, dopo di che abbandonava rapidamente il luogo del sinistro.
La conducente della Alfa Romeo 159 rischiava di annegare poiche la roggia era gonfia d’acqua, ma molti altri passanti la aiutavano ad uscire. Alla fine, la conducente dell’Alfa Romeo, giovane di Arzignano, se la caverà con una prognosi di 15 giorni per contusioni costali.

L’auto Pirata:
Audio A8 – colore grigio chiaro – anno 2000
Auto intestata a persona diversa

REATI RISCONTRATI:
Denuncia art 189 comma 6 e 7  codice della strada
– fuga in caso di incidente con lesioni
– omissione di soccorso
Pena: fino a tre anni di reclusione
Prevista sospensione patente da 18 mesi a 5 anni su disposizione della prefettura
Inoltre una serie di violazioni amministrative da quantificare

Cronologia degli eventi:
• 17.30
Avviene l’incidente in via Arzignano

• 17.40
La Polizia Locale interviene sulla strada provinciale per la gestione del sinistro stradale

• 19.00
I Vigili chiamano il Presidente del Consiglio Enrico Marcigaglia per richiedere la creazione e la pubblicazione di un avviso d’urgenza (ricerca Auto Pirata), ed inviano immediatamente foto dell’incidente tramite WathApps

• 19.15
L’annuncio viene preparato con smartphone ed è messo subito online  (post su Facebook + newsletter a 2660 cittadini)

• 20.30
un cittadino (dopo aver visto l’avviso online) telefona al pronto intervento della Polizia Locale per segnalare l’auto sospetta in Via Manzoni a Chiampo

• 20.35
La Polizia Locale interviene sul posto segnalato per iniziare l’identificazione dell’auto pirata.
Sul posto indicato dal cittadino, viene trovata l’auto con il conducente ancora a bordo.
Subito fermato, lo stesso conferma i fatti contestati e viene accompagnato al comando per i rilievi del caso, con relativa denuncia all’autorità giudiziaria, trattasi di M.M. del 1978 cittadino Yugoslavo residente a Chiampo.

• 22.00
La Polizia Locale avvisa le persone coinvolte del buon esito della indagine con l’individuazione del colpevole

• 22.52
Un familiare della donna che ha subito l’incidente, ringrazia pubblicamente la Polizia Locale su Facebook

Nella mattinata odierna altre 3 persone, dopo aver visto l’annuncio su Facebook, hanno chiamato il comando, rendendosi disponibili a testimoniare i fatti accaduti, essendo stati presenti ai fatti.

Fonte: www.inarzignanonews.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *