Questo articolo è stato letto 0 volte

Entro luglio il decreto sull’omicidio stradale

vittima_stradaleL’ergastolo della patente è pensato per chi considera i viali cittadini l’autodromo di Monza, per chi si mette alla guida ubriaco o dopo aver fatto uso di stupefacenti, quindi per quanti sono un danno per sé e per gli altri” a parlare è il viceministro dei Trasporti Riccardo Nencini che propone di Il viceministro dei trasporti Riccardo Nencini: “Entro la fine di luglio decreto sull’omicidio stradale”.

Togliere la patente a vita a quanti uccidano al volante. “Ci sono opinioni controverse sia sull’ergastolo della patente sia sull’omicidio stradale. Oggi è una giornata importante perché la IX Commissione della Camera discute gli emendamenti al nuovo Codice della Strada, spero e penso ci sarà una posizione largamente condivisa sia sull’ergastolo della patente sia sull’omicidio stradale. L’iter potrebbe quindi essere pacificamente e benevolmente avviato.
Per l’ergastolo della patente serve modificare il Codice della strada, mentre per l’omicidio stradale la strada è più complessa. Se modificassimo il Codice Penale ci vorrebbe troppo tempo, stiamo perciò pensando a un provvedimento più rapido. Stiamo valutando la possibilità di un decreto che tra le altre cose esamini anche l’omicidio stradale. Se c’è condivisione, visto che la materia è delicata, spero di portare a termine il tutto entro la fine di luglio”.

Fonte: www.ansa.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *