Questo articolo è stato letto 1 volte

Vigili alla moda a Celano (AQ), ma le Hogan le paga il Comune

agenti_piazza

agenti_piazzaGli agenti della polizia locale di Celano, durante il servizio, indossano le moderne Hogan. Un acquisto che è costato alle casse del Comune 3.220 euro (iva inclusa).

La spesa della calzatura griffata non è passata inosservata. Tanto che alcuni cittadini hanno chiesto spiegazioni agli stessi agenti.

La risposta? «Sono scarpe comode, che col caldo estivo non fanno venire le vesciche ai piedi». Così da ieri non si parla d’altro. Stando a quanto riportato nella determina numero 69 del Comune, datata 14 aprile e redatta dall’ufficio della polizia municipale, il comandante del corpo, Giuseppe Fegatilli, ha acquistato per i suoi 14 agenti – sono compresi anche quelli che svolgono servizio come ausiliari – calzature per un valore di 3.220 euro. Si tratta di scarpe che portano il noto marchio Hogan, che costano al paio 230 euro. Sono state comprate da un rivenditore all’ingrosso di Pescara (ditta Victor Shoes).

In tempi in cui i Comuni hanno difficoltà a fare quadrare i conti, un po’ per i continui tagli dallo Stato e un po’ per la famigerata spending review, l’acquisto non è andato giù a molti. Il comandante della polizia locale respinge ogni accusa e parla di strumentalizzazione politica della vicenda.

«Il mio ufficio spende meno di tutti gli altri» commenta il dirigente del settore Fegatilli «quest’anno ho deciso di non acquistare divise nuove ma di comprare con urgenza solo le scarpe. L’acquisto di nuove divise sarebbe costato circa 11mila euro, ma non abbiamo proceduto proprio per risparmiare. Molti vigili, me compreso, soffrono di ernia al disco e hanno difficoltà a stare tante ore in piedi. Il nostro lavoro si svolge soprattutto in piedi e per questo è giusto da parte mia anche tutelare la salute dei miei uomini. Non si tratta di uno sperpero, ma solo di scarpe comode. Penso che chi alza il dito contro il comando della polizia locale lo fa solo per fare politica spicciola, che non serve a niente».

Il sindaco Filippo Piccone sostiene di non essere stato a conoscenza della spesa: «Si tratta di atti che vengono predisposti direttamente dai dirigenti e quindi non ne sapevo nulla. Sono sicuro che dietro all’acquisto delle scarpe di questo valore ci siano reali esigenze di servizio. Penso si tratti di una scelta utile al corpo dei vigili e che non sia solo un vezzo. Pertanto» conclude il parlamentare «non credo si possa gridare allo scandalo, ma comunque farò una verifica e controllerò che sia tutto nella norma».

Non la pensano allo stesso modo i consiglieri comunali del Partito democratico, che si definiscono indignati da quanto appreso.

«La notizia si commenta da sé» esordiscono Calvino CotturoneCarlo CantelmiAntonello Di StefanoNazzareno TiberiAniceto Ciaccia e Daniele Bombacini, «in un momento così delicato e difficile per tutti è inconcepibile la sola idea di poter sperperare i soldi pubblici per acquistare scarpe di marca. È uno schiaffo nei confronti delle famiglie che a stento arrivano alla fine del mese. È davvero sconcertante» concludono i consiglieri del Pd «che l’amministrazione permetta di questi sprechi».

 

Fonte: ilcentro.gelocal.it

Fonte:

One thought on “Vigili alla moda a Celano (AQ), ma le Hogan le paga il Comune

  1. Il dubbio, profondo e storico, rimane sempre lo stesso: i partiti (o gruppi politici) lottano davvero per il bene pubblico o sono solo guidati dai propri interessi, facilmente individuabili dal posto che occupano al momento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *