Questo articolo è stato letto 0 volte

Napoli – Paura durante la movida: vigile spara in aria per scacciare gruppo di ragazzini

vigili_urbani_armati

vigili_urbani_armatiNotti d’estate turbolente al Vomero. Non bastavano gli allarmi e gli episodi di micro criminalità: a turbare il sonno dei residenti ci si mettono ora anche gli schiamazzi notturni, con tutto quello che a volta ne consegue in questi casi. E le conseguenze del fatto avvenuto l’altra notte in via Pellegrino De Cicco, a ben guardare, avrebbero potuto essere ben più gravi rispetto all’epilogo di uno “scontro” tra una comitiva di giovanissimi e un maresciallo della polizia municipale che abita proprio in un appartamento su quella strada.

Ricapitoliamo i fatti come emergono dalle indagini – ancora in corso – che stanno svolgendo i carabinieri della compagnia Vomero, diretta dal capitano Giovanni Ruggiu. Sono le due della notte quando il sottufficiale, infastidito dai rumori che provengono dalla strada, si alza dal letto, si veste e scende per rimproverare il gruppetto di esuberanti giovani che continua a fare schiamazzi nonostante l’ora tarda. Peccato però che in strada scenda con addosso la pistola d’ordinanza.

Il maresciallo intima al gruppo di giovani di smetterla, di allontanarsi dalla strada e di lasciar riposare chi, alle due di notte, cerca di dormire. Ma i ragazzini non ne vogliono sapere, rimangono lì e a questo punto – non si capisce bene il perché del gesto, e su questo proseguono le indagini – il sottufficiale non esita a esplodere un colpo di pistola in aria, seminando il panico anche tra gli altri residenti.

 

E dire che solo poco prima in quello stesso tratto di strada si era verificato un altro episodio che aveva messo in subbuglio la zona: l’inseguimento, con il conseguente arresto, di un ladro di scooter, colto in flagrante dalla polizia.
Subito dopo lo sparo in aria la comitiva di giovanissimi si è dileguata, in preda al terrore. E sono arrivati i carabinieri. I militari hanno così sequestrato al vigile urbano la pistola d’ordinanza e lo hanno anche denunciato per minaccia aggravata. Ma i guai, per lui, potrebbero non finire qui. Nelle prossime ore la sua posizione potrebbe anche essere presa al vaglio dal comando di via De Giaxa e dall’amministrazione comunale.

 

Fonte: www.ilmattino.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *