Questo articolo è stato letto 6 volte

Qualora la cartella esattoriale, del tutto equiparabile all’atto di precetto, non contenga le indicazioni richieste dall’art. 480 cod. proc. civ., comma 3, la competenza territoriale si radica nel luogo in cui la cartella esattoriale è stata notificata; nè può assumere rilievo il foro della commessa violazione qualora non sia in discussione la validità dell’accertamento, ma solo l’avvenuto pagamento della relativa sanzione – Corte di Cassazione civile, 23/6/2014

qualora-la-cartella-esattoriale-del-tutto-equiparabile-allatto-di-precetto-non-contenga-le-indicazioni-richieste-dallart-480-cod-proc-civ-comma-3-la-competenza-territoriale-si-radica-nel-luo.jpg

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *