Questo articolo è stato letto 68 volte

Lo spostamento del veicolo sottoposto a sequestro e poi a confisca senza darne comunicazione all’autorità competente integra il reato relativo all’omissione degli obblighi posti in capo al custode – il reato sanzionato dall’art. 334 c.p. è configurabile non solo quando la rimozione sia obiettivamente idonea ad impedire la vendita del bene pignorato, ma anche quando crei ostacoli o ritardi al suo reperimento- Corte di Cassazione penale, 27/6/2014

lo-spostamento-del-veicolo-sottoposto-a-sequestro-e-poi-a-confisca-senza-darne-comunicazione-allautorit-competente-integra-il-reato-relativo-allomissione-degli-obblighi-posti-in.jpg

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *