Questo articolo è stato letto 2 volte

Milano – Giocattoli e materiale elettrico non a norma, sequestrati 3.200 pezzi

sequestro_merce _contraffattaJPG

sequestro_merce _contraffattaJPGAssessore Granelli: “Polizia locale presente negli assi commerciali per la difesa dei cittadini da prodotti non a norma”.

Pistole ad acqua, pennarelli, ciabatte multipresa, prolunghe, adattatori e tubetti di colla stick destinati ai bambini con tanto di scritta “non – toxic” e invece pericolosi perché non a norma, ovvero contenenti sostanze nocive. Sono questi alcuni degli oggetti sequestrati in due diverse operazioni portate a termine nei giorni scorsi dal Nucleo Anticontraffazione della Sezione Annonaria Commerciale della Polizia Locale, per un totale di 3.200 pezzi.
Venerdì 29, in via Giordano Bruno, lungo l’asse commerciale di via Paolo Sarpi, nel corso di un normale controllo presso un negozio all’ingrosso di casalinghi e prodotti per la casa, i vigili hanno individuato e sequestrato 500 oggetti, per lo più materiale elettrico privo dei requisiti di sicurezza e quindi pericoloso, in quanto possibile fonte di corto circuito e incendi domestici.

Precedentemente,martedì 26 agosto, il Nucleo aveva sequestrato in via Rosmini, sempre da un rivenditore cinese della zona, 2.700 tra articoli di bigiotteria e giocattoli, che venivano venduti senza etichettatura, istruzioni per l’uso, informazioni circa la composizione qualitativa e il confezionamento. In entrambi i casi il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato per le irregolarità compiute alla Camera di commercio. La Polizia locale ha quindi provveduto a segnalare alla Camera di commercio le irregolarità accertate e i titolari degli esercizi commerciali cui sarà inflitta una sanzione pecuniaria. La merce sequestrata sarà confiscata e distrutta.
“Questi due ultimi sequestri – spiega l’assessore alla Sicurezza e Polizia Locale, Marco Granelli – sono la conferma della presenza costante della Polizia locale nella lotta contro la contraffazione e la vendita di oggetti non a norma, tossici e a volte molto pericolosi per i cittadini. Si tratta di un impegno quotidiano che ha portato da inizio anno a più di un centinaio di operazioni”.

Dall’inizio dell’anno, infatti, sono stati oltre cento i controlli effettuati lungo gli assi commerciali della città. Hanno portato al sequestro di circa 135.000 pezzi tra materiale elettrico, giocattoli, cosmetici, cancelleria destinata ai più piccoli e bigiotteria. Tutta merce realizzata con materiali non a norma e talvolta pericolosamente tossici come ad esempio nel caso di pennarelli, colori, colle o mal costruiti come nel caso dei giocattoli.

 

Fonte: www.mnews.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *