Questo articolo è stato letto 0 volte

Firenze – Inps e polizia municipale, accordo per contrastare il lavoro nero. Nei primi 8 mesi del 2014: 960 ispezioni e 853 irregolarità riscontrate

cinesi

cinesiPolizia municipale e ispettori Inps insieme per contrastare il lavoro nero. È l’obiettivo dell’accordo firmato questa mattina tra Comune di Firenze e Direzione provinciale Inps di Firenze.

“L’accordo prevede due strumenti importanti per contrastare il lavoro nero, ovvero senza contributi previdenziali – ha spiegato Giovanni Bettarini, assessore allo Sviluppo economico, turismo e città metropolitana, che ha firmato il protocollo per il Comune di Firenze – Il primo è quello dei controlli congiunti sul tema del lavoro nero e della regolarità contributiva, l’altro consiste nel mettere a disposizione dell’Inps i dati di cui la nostra polizia municipale entra in possesso nello svolgimento della propria attività ordinaria. Una collaborazione strutturata che mette insieme la vigilanza con l’incrocio dei dati, un’attività virtuosa che consentirà maggiore efficacia nei controlli e che dovrebbe sempre essere messa in campo nelle pubbliche amministrazioni.

L’auspicio è che presto questo accordo possa essere sottoscritto anche per gli altri comuni dell’area metropolitana”. Nel corso dei primi otto mesi del 2014, le verifiche effettuate dall’Inps hanno riguardato 960 aziende ispezionate, di 853 con irregolarità riscontrate; 1223 lavoratori in nero accertati sul territorio provinciale, 130 aziende in nero e autonomi non iscritti; 9.634.000 euro di importi contributivi evasi, con 3.270.000 euro di sanzioni su contributi evasi e un totale accertato sul 2014 di 12.904.000 euro.
“E’ un importantissimo punto di partenza per garantire la massima efficienza dell’attività di vigilanza svolta dagli Ispettori dell’Istituto – ha dichiarato Lorenzo Leoncini, direttore dell’Inps di Firenze a margine della firma del protocollo – La condivisione delle informazioni e l’attività congiunta rappresentano infatti elementi di indiscutibile efficacia nel contrasto del lavoro nero e dell’evasione/elusione contributiva che si sviluppa in forme sempre più complesse e pertanto richiede una risposta sempre più coordinata fra le istituzioni deputate all’attività di vigilanza”.
“Da tempo – ha proseguito  Francesco Minelli, presidente del Comitato provinciale Inps di Firenze – la presidenza del Comitato Inps e il Comune di Firenze sono in contatto per concordare una sinergia sulle attività di vigilanza sul territorio cittadino e metropolitano. La firma del protocollo gratifica questo impegno che in futuro migliorerà sicuramente l’efficacia dell’azione ispettiva sul territorio contribuendo nel contempo ad una maggiore efficienza“.

Fonte: www.gonews.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *