Questo articolo è stato letto 2 volte

2020 VITE DA SALVARE: Il nostro obiettivo per il 2020

polizia-controllo

polizia-controlloCosì Polizia di Stato, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ANAS, AISCAT, ANCI, Direzione Generale dei Trasporti della Commissione Europea e Università La Sapienza di Roma realizzeranno uno dei più ambiziosi progetti mai realizzati in tema di sicurezza stradale. Un strategia comune che in Europa porterà a risultati straordinari.

Roma, 15 settembre 2014 – Riduzione del 50% del numero delle vittime da incidente stradale, ossia salvare più di duemila vite. Questo è l’impegno europeo per il 2020 che questa mattina alle 11.00, a Roma, presso la Scuola Superiore di Polizia è stato svelato nel dettaglio da Polizia di Stato, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ANAS (Azienda Nazionale Autonoma delle Strade), AISCAT (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori) , ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), Direzione Generale dei Trasporti della Commissione Europea e Università La Sapienza di Roma.

Una strategia comune che punta sul miglioramento dell’educazione stradale e della preparazione degli utenti della strada, ma anche sul rafforzamento dell’applicazione delle norme, il miglioramento della sicurezza delle infrastrutture e della sicurezza dei veicoli, la promozione dell’uso delle moderne tecnologie, il miglioramento dei servizi di emergenza e di assistenza post incidente e la protezione degli utenti vulnerabili della strada. Tutti “ingredienti” che porteranno ad una maggiore sicurezza sulla strada per arrivare da un previsto obiettivo per il 2020: 2020 vite umane da salvare.  Non a caso è proprio “Insieme siamo la sicurezza stradale” il motto dell’Impegno Europeo che punta ad un costante aggiornamento degli obiettivi e delle attività di prevenzione.

All’incontro, moderato da Vincenzo Borgomeo, giornalista de La Repubblica, sono intervenuti: il Direttore Centrale della Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato Roberto Sgalla, il Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno, il Presidente di ANAS Pietro Ciucci, il Vice Presidente dell’AISCAT Paolo Pierantoni, il Direttore Generale per la Sicurezza Stradale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Sergio Dondolini, la Dr.ssa Maria Teresa Sanz Villegas, rappresentante della Direzione Generale  dei Trasporti della Commissione Europea, il Dott. Antonio Ragonesi dell’ Area Relazioni Internazionali e Cooperazione/Sicurezza Infrastrutture e Protezione Civile, Cultura e Sport dell’ Associazione Nazionale Comuni d’Italia dell’ANCI e la Prof.ssa Annamaria Giannini, Professore ordinario dell’Università La Sapienza di Roma – Dipartimento di Psicologia dell’Università.  Concluderà il Vice Capo della Polizia con funzioni vicarie Prefetto Alessandro Marangoni.

A chiusura della manifestazione è avvenuta la sottoscrizione ufficiale degli Impegni Europei per la sicurezza stradale.

 

Fonte: www.asaps.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *