Questo articolo è stato letto 1 volte

Sirmione – Delirio “satanico” notturno. Salvata dalla Polizia locale

polizia-locale-sirmione

polizia-locale-sirmioneDopo aver annunciato il suicidio ha cominciato per aggirarsi in piena notte nel centro storico di Sirmione urlando frasi a sfondo satanico.
Le grida hanno risvegliato e messo i brividi a molti residenti che hanno lanciato l’allarme. Il tempestivo intervento della Polizia locale ma soprattutto la sensibilità degli agenti e del personale della Croce Rossa che hanno trovato le parole e i modi giusti per calmare una 54enne con palesi problemi psichiatrici hanno evitato che l’aspirante suicida mettesse in pratica in suoi propositi.

Gli agenti della Polizia locale per evitare il rischio di innescare reazioni inconsulte si sono inizialmente limitati a seguire a distanza la 54enne che a un certo punto ha gettato nella griglia di un tombino una lettera recuperata dagli stessi vigili. «Per la polizia mi suicido perché ….» si leggeva nell’incipit del messaggio. A quel punto gli agenti si sono avvicinati alla turista che ostentando calma e gentilezza ha spiegato di essere a Sirmione per incontrare un famoso attore statunitense. Poi all’improvviso è ripiombata di un delirio scandito da invocazioni a Satana, minacce alla Polizia locale e frasi blasfeme. A fatica, i vigili sono riusciti a caricarla sull’ambulanza diretta all’ospedale di Desenzano dove è stata sottoposta a visita psichiatrica e successivamente a trattamento sanitario obbligatorio.

Tornata la calma, gli agenti hanno completato la lettura della lettera che conteneva un altro dettaglio risultato fortunatamente, dopo un doveroso controllo, frutto dell’allucinazione di una persona ammalata: la 54enne spiegava che nella sua capiente borsa custodiva un feto abortito.

 

Fonte: www.bresciaoggi.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *