Questo articolo è stato letto 5 volte

Sequestro elastici – Braccialetto Milano: erano cancerogeni. Ecco come capire se sono originali, oppure no

braccialetti

braccialettiA contatto con il sudore, i prodotti falsificati avrebbero potuto scatenare una reazione chimica estremamente dannosa. Ecco come fare a non lasciarsi ingannare. Questa mattina l’Unità antiabusivismo del Sio – Polizia locale di Milano – coordinata dal Comandante Tullio Mastrangelo, ha sequestrato 20 milioni di elastici colorati. L’operazione si è svolta in via Giordano Bruno, zona Paolo Sarpi, e si è conclusa con la denuncia di tre donne di origine cinese titolari di alcune attività per la vendita all’ingrosso.

LA NASCITA DELLE INDAGINI – L’attività investigativa è partita dopo alcune segnalazioni di cittadini e un’attività di monitoraggio in alcuni mercati settimanali, cartolerie, edicole e tramite internet.

GLI ELASTICI COLORATI – Secondo quanto emerso dalle indagini, i piccoli elastici colorati, solitamente contenuti in bustine e confezioni con gli accessori e telai che i bambini utilizzano per farsi i braccialetti e collanine, erano messi in vendita illegalmente. – Gli agenti hanno verificato che le confezioni erano prive del marchio CE e non conformi ai requisiti di sicurezza richiesti dalla legge, in particolare non contenevano le indicazioni sulla composizione del materiale in esse contenuto. – Una società produttrice e distributrice dei prodotti importava poi illegalmente, dalla Cina, il materiale, assemblava le confezioni e le rivendeva al dettaglio.

I SEQUESTRI E IL VALORE DELLA MERCE – La merce è stata sequestrata all’interno di cinque diversi depositi, tutti in via Giordano Bruno. – Secondo quanto appurato, una volta sul mercato, i prodotti avrebbero fruttato circa 3 milioni di euro.

LA PERICOLOSITA’ DEI PRODOTTI E COME RICONOSCERNE GLI ORIGINALI – La Polizia locale ha spiegato che la merce sequestrata è potenzialmente cancerogena e dannosa per la salute. – Secondo un’agenzia britannica (Assay Office Birgmingam) che ha analizzato questo tipo di manufatti prodotti in Cina e distribuiti illegalmente in occidente, gli “elasticini” sembra contengano valori di ftalati (una sostanza chimica simile al benzene) in percentuale riferita la peso del prodotto pari al 45,50 % (il limite di legge è 0,1%). – Indossando i braccialetti costruiti con questo materiale avviene, con il sudore della pelle, una reazione chimica che può essere cancerogena. – Per riconoscere il prodotto originale si deve tener presente che l’unica società che lo produce è la Raimbow Loo, una società americana. – Il prezzo di vendita regolare è di circa 4 euro. – Quello illegale è di circa 80 centesimi di euro.

LE DENUNCE – Gli agenti hanno denunciato tre cittadine cinesi, una di 46 anni, e le altre di 41. – A loro carico sono state emesse sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di circa 40 mila euro. – La Polizia locale, inoltre, ha segnalato l’attività illecita all’Agenzia delle Dogane, competente per l’importazione illegale dei prodotti, e all’Agenzia dell’Entrate, per l’evasione fiscale.

IL COMMENTO DEL COMANDANTE MASTRANGELO – “Certamente siamo di fronte a un problema di illegalità, ma ancora più importante, l’indagine condotta dalla Polizia locale ha permesso di sequestrare un ingentissimo quantitativo di merce potenzialmente pericolosa e nociva soprattutto per i bambini” ha commentato Tulio Mastrangelo, comandante della Polizia locale.

 

Fonte: www.cronacamilano.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *