Questo articolo è stato letto 1 volte

Quando scade il bollo auto? Con Memobollo l’avviso arriva via sms o e-mail

bollo-auto

bollo-autoGli automobilisti piemontesi hanno imparato a conoscere questo servizio dal nome curioso. Memobollo auto ha già registrato 25mila targhe ed è attivo solo dal marzo 2014. Si tratta di un servizio attivato dalla Regione Piemonte che permette agli automobilisti di ricevere via sms o via e-mail l’avviso di scadenza del versamento della tassa automobilistica, al posto dell’avviso cartaceo.

Per usufruire del servizio Memobollo è sufficiente collegarsi a www.sistemapiemonte.it e cliccare sulla sezione “Bollo web”. “Il servizio Memobollo”, sottolinea il vicepresidente della Regione Piemonte, Aldo Reschigna, “rientra nelle azioni concrete di semplificazione delle procedure che l’Amministrazione regionale attua per agevolare i cittadini. Oltre a una questione di efficienza e di comunicazione più immediata con l’utente si riscontra anche un risparmio economico. Grazie all’utilizzo degli strumenti digitali abbiamo infatti meno carta e meno spese postali”. Inoltre, si legge in una nota della Regione, il contribuente che ha ricevuto un avviso di pagamento e riscontra delle anomalie può ora segnalare e trasmettere per via telematica, attraverso la compilazione di un modulo elettronico, la situazione che lo riguarda, anche allegando la documentazione in formato elettronico che attesta quanto dichiarato. Dal mese di dicembre 2014 verranno anche attivati altri servizi, come la richiesta di rimborso della tassa automobilistica qualora sia stato versato un pagamento superiore al dovuto oppure la richiesta di esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per veicoli destinati a disabili o intestati a organizzazioni di volontariato o la richiesta di rateizzazione di un avviso di accertamento della tassa automobilistica.

 

Fonte: stradafacendo.tgcom24.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *