Questo articolo è stato letto 1 volte

Cervia – Tempo di bilanci per la Polizia Municipale: duro colpo all’abusivismo commerciale

polizia-municipale-controlli

polizia-municipale-controlliI nudi dati statistici nascondo un’attività intensa e complessa, sia nel momento più visibile, esterno, dei servizi, sia nel momento più nascosto, interno, degli uffici”, afferma l’assessore Grandu.

Sono oltre 17mila le contravvenzioni trattate dall’ufficio verbale della Polizia Municipale di Cervia tra gennaio e settembre. Quasi 6mila, precisamente 5979, riguardano la violazione del divieto di sosta parcometri, accertate dagli ausiliari del traffico. 5328 contravvenzioni riguardano il transito in zona Ztl, mentre sono 2135 le multe staccate per sosta su marciapiedi, passaggi pedonali o stalli invalidi. Sono invece 11 i casi accertati di guida in stato d’ebbrezza o sotto l’influenza alcolica. Mentre sono 35 gli automobilisti sorpresi alla guida di un veicolo sprovvisto di assicurazione obbligatoria.

Questi sono solo alcuni dei numeri dell’attività del Corpo, presentati dall’assessore alla Polizia Municipale e alla sicurezza urbana, Gianni Grandu. “I nudi dati statistici nascondo un’attività intensa e complessa, sia nel momento più visibile, esterno, dei servizi, sia nel momento più nascosto, interno, degli uffici – afferma Grandu -. Bisogna sempre tenere conto che ad una attività esterna corrispondono una o più attività interne, spesso più lunghe e/o complicate di quella alla luce del sole. Le attività che sono state portate avanti, e la risposta alle esigenze della Amministrazione e dell’intera comunità cervese, a nostro avviso, c’è stata”.

INCIDENTI E CONTROLLI ANTIDEGRADO – Sul fronte della sicurezza stradale, sono stati rilevati 128 incidenti stradali, 71 con feriti (8 con prognosi riservata) e 49 senza lesioni. Affiancati da Carabinieri, Guardia di Finanza e Forestale, la Polizia Municipale è stata impegnati anche in attività antidegrado. Sono state controllate 20 ex colonie ed identificate 4 persone. Al termine degli accertamenti sono stati effettuate nove diffide nei confronti dei titolari degli immobili in stato fatiscente.

ABUSIVISMO COMMERCIALE – Complessivamente nel territorio sono stati effettuati 52 controlli diurni e 11 nelle ore serale-notturni. Sono stati effettuati 139 rinvenimenti, con cinque sequestri penali ed undici amministrativi. In spiaggia i servizi di pattugliamento sono stati 347, con 174 persone identificate, 256 rinvenimenti, 18 sequestri penali e 18 sequestri amministrativi. Sono stati sequestrati ben 4330 articoli (nel 2013 furono 3300) per un valore stimato di 400mila. “Non è più previsto il conteggio numerico delle merci sequestrate amministrativamente e/o rinvenute, ma si può stimare tale merce in circa 4.500 chili”, precisa l’assessore. Tutte le forze dell’ordine dal primo giugno al 15 ottobre sono state impegnate in 130 operazioni, con un arresto, 87 denunce (49 extracomunitari) e 201 sequestri per un ammontare di 796.685 euro.

ALTRE ATTIVITA’ – Sono inoltre scattate 24 sanzioni per affissioni di volantinaggio abusive. Per il capitolo “stabilimenti balneari”, su 700 controlli sono scattate 2 sanzioni. Accertamenti anche sull’attività di trasporto taxi, con il posizionamento di tre sigilli.

POLIZIA GIUDIZIARIA – Sono 34 i reati denunciati, 29 (24 dei quali contro ignoti) per detenzione, commercio, ricettazione di merce contraffatta con sequestro penale. Sono due le segnalazioni all’autorità giudiziaria per resistenza e rifiuto di fornire le generalità; una per violenza, resistenza a pubblico ufficiale; una per oltraggio a pubblico ufficiale ed una per spendita di banconote false.

AMBIENTE – Sono stati svolti 416 controlli tra le pinete di Milano Marittima, Pinarella e Tagliata. Ordinariamente è stata svolta attività di vigilanza nei parchi e giardini (749 controlli), ma anche in materia di rifiuti (239, con 33 verbali) e per il rispetto dell’ordinanza della zanzara tigre (62 accertamenti, con 4 sanzioni). Sono complessivamente dieci le indagini di polizia giudiziaria.

VIGILI DEL FUOCO – Da segnalare l’attività del distaccamento dei Vigili del Fuoco, dal 29 maggio al 7 ottobre, con 305 interventi (35 per incendi). “Una presenza importante e una postazione strategica – ha evidenziato Grandu – in quanto il presidio si trova a ridosso della pineta di Milano Marittima e Cervia, a qualche centinaio de metri dalla Statale. Tutta l’intera comunità ha percepito l’importanza di questa presenza in loco e i tanti interventi e tempestivi, ne sono la migliore testimonianza dell’importanza e della necessaria presenza. A tal proposito grazie alla collaborazione e contributo con la Regione Emilia Romagna possiamo dire che a breve inizieranno i lavori di ampliamento e messa in sicurezza che consentirà dalla prossima estate di avere questo presidio aperto tutto l’anno”.

“Credo – conclude Grandu – che il Corpo di Polizia Municipale di Cervia nel suo complesso abbia dato una risposta notevole, con impegno, serietà e professionalità alla quale va anche la mia personale gratitudine. Da sottolineare anche il lavoro che si è svolto nelle scuole del territorio che, grazie alla collaborazione con la direzione didattica del 2° e 3° circolo ha permesso di incontrare genitori e insegnanti e sviluppare il progetto sui temi della sicurezza e legalità. Una politica complessa quindi, quella della sicurezza e della legalità, ma fatta di dialogo e condivisione tra le istituzioni, le forze dell’ordine, le associazioni di categoria, il mondo del volontariato, quello della scuola e i cittadini, in un’ottica tesa sempre ad aumentare la percezione della sicurezza”.

 

 

Fonte: www.ravennatoday.it

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *