Questo articolo è stato letto 1 volte

Polizia Stradale Aprilia- Due agenti si gettano nell’acqua che aveva invaso un sottopasso Salvata una donna rimasta chiusa dentro l’abitacolo – gli applausi della gente per un gesto davvero eroico

strada-allagata-alluvione

strada-allagata-alluvioneI temporali, le bombe d’acqua e i nubifragi che hanno flagellato l’Italia, oltre a darci il polso dell’incuria dell’uomo hanno permesso di verificare la grandezza di alcune persone che, in situazioni estreme, offrono il massimo della competenza, del coraggio e dell’altruismo in favore di chi è in difficoltà.

Così è accaduto al chilometro 30 della Pontina nei primi giorni di questo novembre di pioggia e alluvioni.
Verso le 21, con gli agenti atmosferici decisi a mettere in difficoltà chiunque transitasse per la strada, due agenti della Polizia Stradale di Aprilia sono intervenuti per soccorrere il conducente di un’automobile rimasta in panne. Verificato che la situazione era tornata alla normalità e non c’era pericolo per alcuno, la pattuglia si è diretta verso un sottopasso per invertire la marcia.

All’imbocco hanno incrociato una pattuglia dell’Arma: entrambe hanno notato un capannello di persone ferme sul ciglio della carreggiata che facevano segnalazioni disperate e chiedevano aiuto.
I poliziotti si sono immediatamente allertati e, saputo che sotto l’acqua che aveva invaso il sottopasso c’era una donna intrappolata dentro l’auto, non hanno aspettato oltre. Allertato il 115 i due assistenti della Stradale si sono tuffati nelle acque gelide e limacciose con le torce in mano e hanno raggiunto una Renault Clio sommersa.

Dopo diversi tentativi portati avanti anche grazie all’intervento della pattuglia dei Carabinieri, i due poliziotti hanno raggiunto ed hanno estratto la donna dall’abitacolo e l’hanno portata all’interno della vettura di servizio in attesa dei mezzi di soccorso.
Sembrava tutto finito quando un uomo ha iniziato a fare altre segnalazioni riferendo che c’era un’altra macchina sommersa dall’acqua. La vettura era quella del figlio che gli aveva telefonato per informarlo di essere rimasto bloccato nel sottopasso.

I due poliziotti hanno ripreso in mano le torce e si sono rituffati arrivando fino a una Golf che, fortunatamente, non aveva nessuna persona all’interno.
Arrivati i soccorsi la donna e i due poliziotti sono stati trasportati al pronto soccorso con evidenti segni di ipotermia lenita soltanto dal calore delle persone che affollavano il ciglio della strada: mentre salivano sull’ambulanza hanno sentito gli applausi della gente che manifestava tutta l’ammirazione e il ringraziamento per un gesto davvero eroico.

L’ASAPS  si complimenta con i due agenti per il coraggio e l’altruismo, dote che non è da considerarsi un “optional” per lo stradalino, ma un pregevolissimo accessorio “di serie”. In questi giorni di inondazioni e nubifragi abbiamo visto altri gesti veramente generosi da parte di appartenenti alla forze di polizia sia Statali che della Polizia Locale, la parola solidarietà e soccorso è impressa nei gesti degli agenti e carabinieri, ci piace ricordarlo.

 

 

Fonte: www.asaps.it

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *