Questo articolo è stato letto 2 volte

Udine – I cani sporcano ma niente multe

cane-passeggio

cane-passeggioDal primo gennaio 2014 sono 115 i verbali che gli agenti della polizia municipale di Udine hanno contestato per omessa custodia di animali, mentre le multe per le deiezioni canine totalizzate nello stesso periodo sono state pari a zero.

In 41 ore di controllo – concentratesi perloppiù durante il periodo estivo – con pattuglie in divisa e in borghese, suddivise in orari diversi della giornata, nessun udinese è stato “beccato” a far fare i bisogni al proprio cane sul suolo pubblico. Tutti cittadini responsabili e nessun trasgressore, stando ai dati forniti dal comando di polizia municipale di via Girardini e confermati dal comandante Sergio Bedessi, che ha tuttavia sollevato la difficoltà di cogliere “sul fatto” gli illeciti.

A spezzare una lancia a favore dell’attività del corpo di polizia urbana ci pensa comunque il sindaco Furio Honsell, che ha assicurato, a fronte delle polemiche emerse in questi giorni, in cui commercianti ed esercenti, e ora anche cittadini, si lamentano per la scarsità di multe comminate dai vigili, una più attenta sorveglianza sul territorio.

«Noi cerchiamo di mettere in atto queste politiche di decoro della città – ha proseguito il sindaco -, ma è comunque difficile acciuffare i responsabili di questi atti maleducati e non rispettosi della città e dei suoi abitanti».«Le deiezioni canine sono già disciplinate dal nostro regolamento, il decoro della città dipende però dagli stessi cittadini» ha affermato il primo cittadino. Una città pulita, sempre secondo Honsell, è frutto non tanto di repressione, quanto di educazione civica.

«Questi problemi si risolvono – ribadisce ancora una volta Honsell – con l’educazione, non certo distribuendo multe a destra e a manca: se non entra nel cervello dei nostri cittadini il Comune non può farsi carico di pattugliare e sorvegliare ogni angolo della città». E un ultimo sassolino, il sindaco se lo leva anche nei confronti di tutti coloro i quali gettano a terra i mozziconi di sigaretta.

«È migliorata la situazione da quando sono stati installati i portacenere sui recipienti della spazzatura – conclude Honsell -: se consiglio a tutti di non fumare, ricordo peraltro che buttare a terra i mozziconi è un atto sanzionabile dalle norme in vigore». Lo conferma anche il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Fleris Parente che, oltre ad aver già depositato alcune mozioni contro la sporcizia del centro di Udine, contesta anche le affermazioni secondo cui i pedoni non sono sottoponibili alle sanzioni previste dal codice della strada.

 

Fonte: messaggeroveneto.gelocal.it

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *