Questo articolo è stato letto 0 volte

Ragusa – Polizia municipale, “stretta” su controlli edilizi e ambientali a Vittoria

Il Comando di Polizia municipale ha intensificato le attività di contrasto all’abusivismo edilizio. Nell’ultimo mese la squadra edilizia è stata impegnata in un’attività di accertamento che ha consentito di individuare diversi abusi e di denunciarne gli autori alla Procura della Repubblica di Ragusa. L’intervento degli operatori ha consentito, in alcuni casi, di interrompere sul nascere l’attività illecita, impedendo che la stessa fosse portata ad ulteriori conseguenze, e di sequestrare gli immobili edificati in assenza o in totale difformità del permesso di costruire.

Particolarmente degni di menzione sono il sequestrato di fabbricati abusivamente demoliti e riedificati, in contrada Santa Teresa, e di un edificio in corso di realizzazione in contrada Boscorotondo, in via Panama. La tempestività dell’intervento ha impedito ai trasgressori di procedere con i lavori e di portare a compimento il progetto illecito. L’attività di controllo ha comportato l’elevazione di sanzioni amministrative in ben sei casi, l’elevazione di sanzioni pecuniarie di € 516,00 e l’apertura dei procedimenti amministrativi in cura alla Direzione Urbanistica del Comune. In un altro caso, i controlli effettuati nelle zone agricole del territorio hanno portato alla comunicazione di notizia di reato a carico del proprietario di un fabbricato, che in contrada Pettineo Bastonaca aveva realizzato, in contrasto alle norme tecniche e di regolamento edilizio, un vano a ridosso della sede viaria pubblica senza rispettare le distanze minime.
Nell’attività di contrasto all’abbandono incontrollato di rifiuti e alla formazione di discariche a cielo aperto, il Comando di Polizia municipale ha riscontrato la segnalazione di un’associazione ambientalista relativa ad un cumulo di rifiuti cartacei in contrada Carosone ed ha individuato con esattezza il punto indicato e rilevato i dati necessari per identificare la provenienza dei rifiuti. Successivamente, personale della squadra ambientale ha svolto le sue indagini risalendo al materiale esecutore dell’abbandono incontrollato: il soggetto, una volta identificato compiutamente, è stato segnalato all’autorità giudiziaria e diffidato alla rimozione e al ripristino immediato. Il giorno seguente è stato verificato il corretto smaltimento, con il rilievo fotografico dei luoghi ripuliti e con l’acquisizione del relativo formulario.
“In coerenza con il programma dell’amministrazione – dichiara il comandante, Cosimo Costa – che pone l’ambiente e il rispetto per la qualità della vita tra gli obiettivi primari dell’azione di governo, prosegue senza sosta l’attività contrasto agli illeciti edilizi e ambientali. Gli uomini del Comando di Polizia municipale sono quotidianamente impegnati nei controlli, e i risultati raggiunti testimoniano l’impegno e la professionalità profusi al servizio della città”.

Fonte: www.radiortm.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *