Questo articolo è stato letto 6 volte

L’abbagliamento dei raggi solari non costituisce caso fortuito, essendo dato di comune conoscenza per l’automobilista che in presenza di giornate soleggiate tale fenomeno può presentarsi anche improvvisamente, tanto che il conducente in tali casi ha l’obbligo di rallentare e anche fermarsi se è accecato dal sole – Corte di Cassazione Penale, 18/12/2014

labbagliamento-dei-raggi-solari-non-costituisce-caso-fortuito-essendo-dato-di-comune-conoscenza-per-lautomobilista-che-in-presenza-di-giornate-soleggiate-tale-fenomeno-pu-presentarsi-anche.jpg

Vedi il testo della Sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *