Questo articolo è stato letto 22 volte

Riforma del noleggio con conducente: fumata nera fino al 31 dicembre 2015 – a cura di M. Massavelli

riforma-del-noleggio-con-conducente-fumata-nera-fino-al-31-dicembre-2015-a-cura-di-m-massavelli.jpg

Ennesimo rinvio per l’entrata in vigore della riforma del noleggio con conducente.
Infatti anche il Decreto Milleproroghe per il 2015, decreto legge 31 dicembre 2014, n. 192, all’articolo 8, comma 1, ha previsto:

Art. 8
Proroga di termini in materia di infrastrutture e trasporti

1. All’articolo 2, comma 3, del decreto-legge 25 marzo 2010, n. 40, convertito con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2010, n. 73, le parole: “31 dicembre 2014” sono sostituite dalle seguenti: “31 dicembre 2015”.

 

Innanzitutto, che cosa prevede la legge di riforma?

La legge n. 14/2009, che ha convertito il decreto-legge n. 207/2008 ha apportato modifiche alla  Legge 15 gennaio 1992, n. 21, recante “ Legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea” , che regola il servizio taxi e il servizio di noleggio con conducente.

Secondo la legge di riforma (cfr. articolo 29, comma 1-quater, decreto legge 207/2008), il servizio di noleggio con conducente si rivolge all’utenza specifica che avanza, presso la rimessa, apposita richiesta per una determinata prestazione a tempo e/o viaggio.
 Lo stazionamento dei mezzi deve avvenire all’interno delle rimesse o presso i pontili di attracco.
La sede del vettore e la rimessa devono essere situate, esclusivamente, nel territorio del comune che ha rilasciato l’autorizzazione.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *