Questo articolo è stato letto 5 volte

Modena – Investe un pedone e fugge, anziana denunciata per omissione di soccorso

passaggio_pedonaleA Carpi una signora di 79 anni si è resa protagonista di un investimento e di una fuga in auto: rintracciata e denunciata. Giornata difficile sulle strade carpigiane, con quattro incidenti con feriti in poche ore.

Intorno alle 9.20 di questa mattina, su richiesta della centrale di via Tre Febbraio, la pattuglia infortunistica della Polizia Municipale di Carpi si è portata davanti alla sede di Blumarine, in via Giovanni XXIII. Lì infatti si era appena verificato un incidente, con un uomo investito mentre si accingeva a attraversare la strada sul passaggio pedonale.

Il pedone è stato portato d’urgenza a Baggiovara. La squadra, raccolte alcune informazioni dai presenti e trovate tracce tali da rendere il veicolo investitore facilmente individuabile, si è messa alla caccia dell’auto fuggita. Poco dopo sia il veicolo che il suo conducente, un’anziana nata nel 1936, sono stati individuati e la donna è stata denunciata a piede libero per omissione di soccorso e gli è stata immediatamente ritirata la patente.

Ma la mattinata della Municipale dell’Unione delle Terre d’Argine è stata molto intensa sin dalle primissime ore di oggi. Alle 6.30 si è verificato uno scontro tra due veicoli a Carpi, via Foscolo incrocio via Colombo, per una mancata precedenza. Due i feriti (entrambi i conducenti).

E’ seguita, alle 7.15, una richiesta di intervento in via Arginetto 125 a Soliera, dove un’autovettura ha investito una ragazza minorenne che attraversava sul passaggio pedonale, rimasta ferita, anche se fortunatamente in modo lieve.

Alle 8.30 circa, quasi in contemporanea, veniva richiesto l’ausilio della squadra infortunistica sia a Carpi, via Carducci, per due veicoli entrati in collisione (esito: un ferito), che a Soliera, in via Roma, dove un’auto ha investito una ciclista che attraversava la strada sul passaggio pedonale (ha riportato lesioni ma non gravi).

 

 

Fonte: www.modenatoday.it

 

 

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *