Questo articolo è stato letto 1 volte

Venezia – Polizia municipale sgomina banda di tagliaborse

polizia-municipale

polizia-municipaleUna lametta, due profondi tagli e dalla borsa il portafoglio è sottratto. Erano diversi anni che a Venezia non si registravano episodi di tagliaborse in azione. Ieri, domenica 8 febbraio, il Nucleo di Polizia giudiziaria della Polizia municipale ha colto in flagranza del reato di furto pluriaggravato, tre cittadine italiane di origine nomade, tutte residenti in provincia di Modena.

Gli agenti in abiti civili, erano impegnati in un servizio di antiborseggio, appositamente predisposto per il Carnevale. Alle ore 15, sul Ponte di Rialto, hanno individuato il terzetto sospetto che, dopo alcuni tentativi non riusciti, ha deciso di spostarsi verso gli imbarcaderi, dove ha effettuato il furto ai danni di una turista filippina di 36 anni. Alle 15.30, gli agenti hanno condotto le tre donne in Municipio, dove è stata effettuata la perquisizione, che ha prodotto il sequestro di 1145 euro, di cui 115 sono stati restituiti alla turista. A seguito della querela presentata dalla vittima e su disposizione della Procura, le autrici del furto, pregiudicate per reati contro il patrimonio, sono state denunciate a piede libero.

Le attività antiborseggio proseguiranno per tutta la durata del Carnevale e il comandante generale della Polizia municipale, Luciano Marini, ha espresso la massima soddisfazione per lo svolgimento dei servizi di viabilità in occasione del “Volo dell’Angelo” in Piazza San Marco e ha ringraziato per la collaborazione la Protezione civile e la Polizia provinciale: “La nuova struttura di viabilità di accesso alla Piazza – ha precisato Marini – che ha comportato un notevole incremento di personale della Polizia municipale, ha retto l’impatto della massa di partecipanti all’evento. L’organizzazione preventiva del Comando è stata pienamente premiata dalla professionalità e dall’impegno degli operatori”.

 

 

 

Fonte: www.comune.venezia.it

 

 

 

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *