Questo articolo è stato letto 6 volte

Latisana – La polizia locale rimuove 15 vetture abbandonate

auto-abbandonate

auto-abbandonateAutovetture abbandonate, una addirittura da sette anni. In alcuni casi solo carcasse, senza più alcun titolo identificativo. Veri e propri rifiuti, lasciati qua e là, nel territorio comunale e che gli agenti del comando di Polizia locale, con una vera e propria azione di pulizia ambientale, hanno rimosso e smaltito.

In tutto 15 automezzi che nel corso del 2014 il comando di Polizia ha provveduto a rimuovere: fra questi anche alcuni furgoni e una roulotte, oltre che autovetture, alcune delle quali intestate a residenti all’estero, che hanno pensato bene di lasciare a Latisana l’auto che non funzionava più, senza preoccuparsi dello smaltimento, il cui costo, in questi casi, ciò quando non è rintracciabile un proprietario, ricade sull’amministrazione comunale di Latisana.

Il primato della “discarica” spetta alla località di Aprilia Marittima, dove nella sola area di pertinenza del condominio Amasor, sono stati recuperati nove veicoli, rimossi a seguito di provvedimento giudiziario, dopo aver individuato i titolari.

Mentre il “cimelio storico” è sicuramente quello recuperato nella frazione di Gorgo: in via Manin, all’interno delle case Ater, la Polizia locale, ha provveduto a rimuovere un’Opel Vectra abbandonata da ben sette anni.

Il resoconto di questa attività di pulizia ambientale, è stato reso noto dal comandante della Polizia locale del servizio intercomunale Latisana-Ronchis, Eros Del Longo, durante un incontro al quale ha partecipato anche l’assessore alla Polizia, Maddalena Spagnolo.

Nel corso del 2014, nella sola località di Bevazzana, sono stati rimossi tre automezzi e una roulotte, con addebito delle spese ai rispettivi proprietari. Altri tre veicoli sono stati rimossi nel capoluogo, in via Risorgimento, via Modigliani e viale Stazione, in questo caso si trattava di un’auto con targa bulgara.

“Alcune delle vetture – ha spiegato il Comandante – in buono stato di conservazione sono state spostate in area privata e, a oggi, non si profilano situazioni illegittime”.

 

 

Fonte: messaggeroveneto.gelocal.it

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *