Questo articolo è stato letto 0 volte

Lignano – Insulta i vigili urbani su Facebook: scatta la denuncia

Ingiurie e anche minacce nei confronti dei vigili urbani che avrebbe anche voluto investire. Così si sarebbe espresso su Facebook un uomo di Lignano, arrabbiato con la polizia locale lignanese guidata dal capitano Alberto Adami. L’uomo è stato denunciato ai carabinieri per il reato di ingiurie e rischia adesso di comparire di fronte a un giudice.

Resosi conto di quanto aveva fatto e pentendosi di quello sfogo eccessivo l’uomo ha scritto una lettera di scuse al sindaco di Lignano, Luca Fanotto. Ma il suo tentativo non è servito a molto, in quanto la polizia locale (e, quindi, il Comune stesso) è intenzionata a proseguire la causa.

Il fatto risale a qualche mese fa ma è stato reso pubblico soltanto adesso. I gruppi social in cui si parla di Lignano sono numerosi e sono anche piuttosto vivaci. Molti alla tastiera si infervorano e perdono la calma per gli argomenti più disparati commettendo talvolta delle leggerezze.

Come l’internauta denunciato che si è lasciato andare esprimendo commenti poco lusinghieri sull’operato dei vigili urbani, che sono tra i più criticati nei commenti che appaiono sulla Rete. Ma un conto sono le critiche per le multe e un altro le ingiurie. Così qualcuno ha avvisato gli agenti segnalando la frase poi divenuta oggetto della denuncia.

Il comandante del corpo, Alberto Adami, è rimasto esterrefatto. Ne ha parlato con la giunta comunale e poi ha presentato querela per ingiurie alla stazione dei carabinieri di via Tarvisio.

Il fatto ha suscitato clamore e molti commenti tra gli abitanti di Lignano, ma ormai la macchina giudiziaria si era mossa in moto. L’incauto internauta, dopo essere stato informato della querela a suo carico, ha provato a correre ai ripari sperando di rimediare. Ma la sua lettera di scuse, indirizzata al sindaco Luca Fanotto, è stata respinta al mittente.

Fonte: messaggeroveneto.gelocal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *