Questo articolo è stato letto 14 volte

Procedura per l’accertamento delle infrazioni semaforiche con apparecchiatura elettronica: come difendere il verbale – Note a margine della sentenza della Corte di Cassazione Civile 3 marzo 2015 n. 4255 – a cura di M. Massavelli

procedura-per-laccertamento-delle-infrazioni-semaforiche-con-apparecchiatura-elettronica-come-difendere-il-verbale-note-a-margine-della-sentenza-della-corte-di-cassazione-civile-3-marzo-2015.jpg

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

CODICE DELLA STRADA
Articolo 41
Segnali luminosi


1 I segnali luminosi si suddividono nelle seguenti categorie:
a) segnali luminosi di pericolo e di prescrizione; 
b) segnali luminosi di indicazione; 
b-bis) tabelloni luminosi rilevatori della velocita’ in tempo reale dei veicoli in transito;
c) lanterne semaforiche veicolari normali; 
d) lanterne semaforiche veicolari di corsia; 
e) lanterne semaforiche per i veicoli di trasporto pubblico; 
f) lanterne semaforiche pedonali; 
g) lanterne semaforiche per velocipedi; 
h) lanterne semaforiche veicolari per corsie reversibili; 
i) lanterna semaforica gialla lampeggiante; 
l) lanterne semaforiche speciali; 
m) segnali luminosi particolari.
2 Le luci delle lanterne semaforiche veicolari normali sono di forma circolare e di colore:
– rosso, con significato di arresto; 
– giallo, con significato di preavviso di arresto; 
– verde, con significato di via libera.

…omissis…

8 Tutti i segnali e dispositivi luminosi previsti dal presente articolo sono soggetti ad omologazione da parte del Ministero dei lavori pubblici, previo accertamento del grado di protezione e delle caratteristiche geometriche, fotometriche, cromatiche e di idoneità indicati dal regolamento e da specifiche normative.
9 Durante il periodo di accensione della luce verde, i veicoli possono procedere verso tutte le direzioni consentite dalla segnaletica verticale ed orizzontale; in ogni caso i veicoli non possono impegnare l’area di intersezione se i conducenti non hanno la certezza di poterla sgombrare prima dell’accensione della luce rossa; i conducenti devono dare sempre la precedenza ai pedoni ed ai ciclisti ai quali sia data contemporaneamente via libera; i conducenti in svolta devono, altresì, dare la precedenza ai veicoli provenienti da destra ed ai veicoli della corrente di traffico nella quale vanno ad immettersi.
10 Durante il periodo di accensione della luce gialla, i veicoli non possono oltrepassare gli stessi punti stabiliti per l’arresto, di cui al comma 11, a meno che vi si trovino così prossimi, al momento dell’accensione della luce gialla, che non possono più arrestarsi in condizioni di sufficiente sicurezza; in tal caso essi devono

sgombrare sollecitamente l’area di intersezione con opportuna prudenza.
11 Durante il periodo di accensione della luce rossa, i veicoli non devono superare la striscia di arresto; in mancanza di tale striscia i veicoli non devono impegnare l’area di intersezione, né l’attraversamento pedonale, né oltrepassare il segnale, in modo da poterne osservare le indicazioni.

…omissis…..

 

Articolo 146
Violazione della segnaletica stradale


1 L’utente della strada è tenuto ad osservare i comportamenti imposti dalla segnaletica stradale e dagli agenti del traffico a norma degli articoli da 38 a 43 e delle relative norme del regolamento.
2 Chiunque non osserva i comportamenti indicati dalla segnaletica stradale o nelle relative norme di regolamento, ovvero dagli agenti del traffico, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 41,00 ad Euro 169,00. Sono fatte salve le particolari sanzioni previste negli articoli 6 e 7 nonché dall’articolo 191, comma 4.
3 Il conducente del veicolo che prosegue la marcia, nonostante che le segnalazioni del semaforo o dell’agente del traffico vietino la marcia stessa, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 163,00 ad Euro 651,00.
3-bis. Quando lo stesso soggetto sia incorso, in un periodo di due anni, in una delle violazioni di cui al comma 3 per almeno due volte, all’ultima infrazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi, ai sensi del capo I, sezione II, del titolo VI.

Articolo 200
Contestazione e verbalizzazione delle violazioni


1 Fuori dei casi di cui all’articolo 201, comma 1-bis, la violazione, quando e’ possibile, deve essere immediatamente contestata tanto al trasgressore quanto alla persona che sia obbligata in solido al pagamento della somma dovuta.
…omissis….

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *