Questo articolo è stato letto 4 volte

Bolzano – Via Museo, crolla finestra e sfiora la carrozzina

mamma-bambino-passeggino

mamma-bambino-passegginoÈ stato fortunatamente un incidente senza feriti, quello che ieri è avvenuto in via Museo, all’angolo con piazza Erbe. Verso le 13, dopo ore di fortissime folate di vento, una finta finestra del terzo piano, dopo aver a lungo resistito, ha mollato la presa sulla facciata ed è crollata a terra, a pochi centimetri da un bambino in carrozzina, che una coppietta di sposini spingeva in strada proprio davanti alle vetrine.

«Ci siamo spaventati – racconta il testimone – abbiamo sentito uno schianto forte e quando ci siamo voltati avevamo la struttura di legno proprio dietro ai piedi». La polizia municipale è accorsa immediatamente per mettere in sicurezza l’area, con l’aiuto dei vigili del fuoco del corpo permanente di Bolzano. Un tratto di marciapiede è stato transennato e poi con l’aiuto di un’autoscala è stato messo in sicurezza il resto della finestra che era rimasto appeso alla parete e che era ancora a rischio crollo.

In realtà, trattandosi di una finta finestra, un rivestimento pensato per nascondere un muro, la struttura era dotata di scuri e battenti ma senza vetri, meno pericolosa quindi. Ma comunque di un peso abbastanza considerevole, viste le dimensioni di oltre un metro di lunghezza per un metro di larghezza.

Si tratta del secondo caso, sempre sotto lo stesso edificio, a distanza di quasi un anno esatto. Nell’aprile dell’anno scorso, infatti, sempre sullo stesso tratto di marciapiede, una donna era rimasta ferita dalla caduta di un pezzo di cornicione che si era staccato dalle finestrature, e anche in quel caso sembrava si fosse trattato di una conseguenza delle forti raffiche di vento che in questo periodo dell’anno si incanalano tra i palazzi di via Museo.

E la coincidenza ha smosso anche le polemiche di qualche residente, che chiede che quella facciata venga messa definitivamente in sicurezza.

Viene chiamata in causa la proprietà dell’edificio, che secondo i vicini non sarebbe molto attenta ad eseguire i lavori di manutenzione e di messa in sicurezza con celerità e in maniera definitiva.

Anche nel caso della donna ferita dal cornicione, intervenne il Comune che si era impegnato a contattare i proprietari dello stabile per effettuare gli interventi necessari a mettere in sicurezza la facciata.

Ieri, in questo caso però senza nessun ferito, fortunatametne, poteva andare molto peggio, se quella struttura si fosse staccata un paio di secondi prima, avrebbe centrato una carrozzina con un bambino.

 

 

Fonte: altoadige.gelocal.it

 

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *