Questo articolo è stato letto 0 volte

Parma – Supermarket multato da Municipale: vende birra a minorenni

Vendere alcol ai minorenni è reato e un supermercato di Parma è stato multato per aver violato questa saggia regola. Alcuni agenti della Polizia municipale di Parma, in borghese, sabato scorso hanno pattugliato la città proprio per controllare quello che fanno i ragazzi parmigiani, per vigilare contro il consumo di sostanze stupefacenti, i fenomeni di bullismo e il consumo di bevande alcoliche.

I controlli hanno preso avvio nel primo pomeriggio ed hanno portato, verso  le 16.30,  nella zona di piazzale San Bartolomeo e di vicolo Sant’Alessandro. Gli agenti hanno notato un gruppo di ragazzini davanti ad un supermercato. I ragazzi sono stati subito identificati: avevano in mano delle bottiglie di birra e risultavano essere minorenni con età compresa tra i 14 e i 17 anni. I giovani hanno ammesso di aver acquistato le birre nel vicino supermercato, come suffragato degli scontrini.  Per questo, il titolare del supermercato è stato sanzionato per vendita di alcol a minori.

Fra le azioni svolte dai vigili, un sopralluogo in via Brozzi, in una carrozzeria oggetto di segnalazione per presunte irregolarità che sono state parzialmente riscontrate e per cui è stato programmato un successivo controllo congiunto con Ausl e Ispettorato del lavoro. Controlli anche alla “Festa di Primavera” in zona borgo Mistrali, Borgo XX Marzo in merito all’eventuale presenza di venditori abusivi. Le attività di monitoraggio del territorio sono proseguite, poi, in via Farini per scoraggiare attività di accattonaggio, piazzale Sant’Apollonia con azioni volte a verificare situazioni legate allo spaccio di stupefacenti e in vicolo San Tiburzio per monitorare i comportamenti di aggregazioni giovanili. Anche in borgo Santa Brigida si è proceduto all’identificazione di un gruppo di ragazzi, per schiamazzi e disturbo. Controlli anche in zona Barilla Center.

Fonte: www.parmaquotidiano.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *