Questo articolo è stato letto 3 volte

Aosta – Polizia Locale in bicicletta per velocizzare i servizi in centro città

vigile-polizia-locale-bicicletta-aosta

vigile-polizia-locale-bicicletta-aostaA piedi, in moto, a cavallo e, da un po’ di tempo, in bicicletta. La Polizia Locale di Aosta si adegua ai radicali cambiamenti sociali, viabili, economici. ”In realtà – dice il comandante Fabio Fiore – l’utilizzo alternativo di biciclette elettriche non è del tutto nuovo. Nel senso che le uscite su questa tipologia di due ruote ecologiche sono datate, ma non continuative.

Da alcuni mesi, al contrario, l’impiego si è consolidato, assumendo una cadenza giornaliera soprattutto nelle vie centrali e nelle piste ciclabili”. Due velocipedi bianchi corredati delle dotazioni indispensabili per garantire un funzionamento efficiente e veloce; scritte laterali personalizzate, un dispositivo antifurto e una cartella in cui riporre i bollettini delle sanzioni. Il costo sostenuto dall’amministrazione comunale ammonta a circa cinquemila euro.

”Il numero delle biciclette è sufficiente ad assicurare i due turni – dice ancora Fabio Fiore -. Dopodichè devono essere ricaricate per un periodo non inferiore alle otto ore, essendo dotate di un piccolo motore elettrico utile a facilitare la pedalata. Parliamo, cioè, delle biciclette elettriche a pedalata assistita”, puntualizza. Questo acquisto, che completa il parco dei mezzi di trasporto sul territorio della Polizia Locale, assolve a obiettivi mirati: rafforzare la vicinanza con i cittadini e dimezzare i tempi di spostamento soprattutto quando il centralino telefonico del comando di via Monte Emilius riceve richieste di intervento.

La testimonianza è immediata. Luca Tamone, agente della Polizia Locale, si fa portavoce del consenso dei colleghi: ”Ci troviamo molto bene. Sono comode, veloci, maneggevoli, facili da posteggiare. Le consigliamo anche ai cittadini”, dice. Il risparmio sul carburante è il primo riscontro conseguito. Il secondo risultato è costituito dal costo zero del parcheggio. C’è una terza opportunità che, forse, è la più ambìta: la fine della ricerca affannosa e, molte volte, vana di un rettangolo di sosta. Con tutti i vantaggi del caso. Spicca, in primis, l’impossibilità di vedersi comminare sanzioni per divieto, ticket scaduto, ingresso vietato nelle ZTL, sosta selvaggia.

 

 

Fonte: www.valledaostaglocal.it

 

 

 

 

 

Fonte:

One thought on “Aosta – Polizia Locale in bicicletta per velocizzare i servizi in centro città

  1. La bici rappresentata in foto è una Frisbee, dotata di una tecnologia obsoleta superata da 20 anni! Spero che non siano queste le bici della Polizia di Aosta. Solo una persona incompetenete ed ignorante potrebbe farsi rifilare un tale prodotto. I comuni che le hanno acquistate si sono resi conto della fregatura che hanno preso ed ora cercano di sbarazzarsene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *