Questo articolo è stato letto 0 volte

Palermo – Piazza del Parlamento senza auto, scatta la prima multa a un disabile

pass_disabili

pass_disabiliNessuno ha rimosso le linee gialle destinate ai portatori di handicap. Sanzione per il responsabile del coordinamento H oggi in audizione all’Ars. “Pagherò ma non è possibile che chi non è autosufficiente non possa raggiungere il palazzo”.

Da una settimana l’area di fronte Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea Regionale Siciliana, è stata pedonalizzata:un’ordinanza comunale ha infatti vietato l’accesso ad auto e moto, senza prevedere alcuna eccezione per i portatori di handicap. A farne le spese oggi è stato Salvatore Crispi, responsabile regionale del “coordinamento H”. L’uomo, su una sedia a rotelle, è stato accompagnato a bordo di un’auto – modificata e adattata alle sue esigenze – fino alla piazza antistante il palazzo, per partecipare ad un seminario aperto al pubblico. Dopo aver fatto scendere Crispi, l’accompagnatore ha parcheggiato l’auto in una zona laterale della piazza, dove erano presenti alcune linee gialle di parcheggio.

Al ritorno la “sorpresa”: una pattuglia della polizia municipale aveva elevato una multa da 28 euro e 70 centesimi. “L’auto espone ben tre pass che evidenziano che si tratta di un mezzo adibito al trasporto di portatore di handicap – dice l’accompagnatore – ho visto le linee gialle, e nessun altro cartello nelle vicinanze”. Il cartello che indica la pedonalizzazione dell’area è all’inizio della salita che porta a piazza Parlamento, dove però è rimasta intatta l’intera segnaletica orizzontale che indica gli spazi riservati alle auto.

“L’unica alternativa che avevo – ha detto ancora l’accompagnatore – era lasciare Crispi qui, farlo scendere, andare a cercare parcheggio chissà dove e poi tornare. Non lo avrei mai fatto, non si può lasciare una persona nella sua condizione da solo, in mezzo alla strada, ad aspettarmi fino a quando trovo un posto”. “Pagherò la multa – ha detto Crispi – ma mi chiedo: chi come me non è autosufficiente, come farà a raggiungere questo Palazzo?”.

 

 

Fonte: palermo.repubblica.it

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *