Questo articolo è stato letto 1 volte

Verona – I bus turistici nel mirino della polizia municipale: sette violazioni accertate

bus-turistici-verona

bus-turistici-veronaI mezzi vengono fermati in ingresso alla città di Verona per verificare il regolare pagamento del ticket per la zona a traffico limitato specifica e in sette casi il personale di via del Pontiere ha dovuto sanzionare gli autisti.

Proseguono i controlli della Polizia municipale sui bus turistici in ingresso nella città di Verona e sulla regolarità del pagamento del ticket per la zona a traffico limitato specifica.

Sono 120 i veicoli fermati in queste settimane, sia italiani che stranieri: solo sette i casi accertati nei quali gli autisti non avevano provveduto al pagamento del ticket. Oltre ad una sanzione di 81 euro per l’entrata irregolare in zona a traffico limitato, gli autisti dei veicoli multati hanno dovuto acquistare il ticket a tariffa intera di 300 euro, riscossa direttamente dal personale Amt.

Dal 1° gennaio di quest’anno la tariffa in vigore per l’ingresso in città da parte di bus turistici ammonta a 55 euro, ridotta a 30 per bus a capienza massima di 25 passeggeri o diretti nelle zone del lago di Garda; 15 euro invece la tariffa minima per veicoli diretti alle strutture alberghiere cittadine. Invariata la tariffa intera di 300 euro per quanti acquistano il ticket solo dopo essere stati fermati per il controllo. Dall’entrata in vigore della ztl-bus, nel 2010, ad oggi sono state 243 le violazioni accertate dalla Polizia municipale a carico di conducenti di automezzi turistici, che non hanno acquistato il ticket per l’ingresso in città.

 

 

 

Fonte: www.veronasera.it

 

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *