Questo articolo è stato letto 14 volte

Art. 17 c.d.s. – Fasce di rispetto nelle curve fuori dei centri abitati – a cura di C. Lo Iacono

art-17-c-d-s-fasce-di-rispetto-nelle-curve-fuori-dei-centri-abitati-a-cura-di-c-lo-iacono.jpg

Approfondimenti

Al fine di conservarne lo stato e l’efficienza, le strade e le loro pertinenze sono protette da una fascia di rispetto all’interno della quale è vietato eseguire scavi, realizzare manufatti e impiantare alberi o siepi eccetera.

In attuazione a tale previsione, e al fine di garantire un migliore avvistamento dei veicoli, il codice della strada (1) , all’articolo 17 (2), comma 1, stabilisce che fuori dei centri abitati, all’interno delle curve deve essere assicurata, fuori della proprietà stradale, una fascia di rispetto, inibita a qualsiasi tipo di costruzione, di recinzione, di piantagione, di deposito, osservando le norme determinate dal regolamento di esecuzione e di attuazione dello stesso codice in relazione all’ampiezza della curvatura (3).

Il regolamento se ne occupa all’articolo 27 (4) stabilendo che:

  • nei tratti di strada con curvatura di raggio superiore a 250 metri si osservano le fasce di rispetto con i criteri indicati all’articolo 26 (5) del citato regolamento;
  • nei tratti di strada con curvatura di raggio inferiore o uguale a 250 metri, la fascia di rispetto è delimitata verso le proprietà latistanti, dalla corda congiungente i punti di tangenza, ovvero dalla linea, tracciata alla distanza dal confine stradale indicata dal citato articolo 26 in base al tipo di strada, ove tale linea dovesse risultare esterna alla predetta corda.

All’esterno delle curve si osservano invece le fasce di rispetto stabilite per le strade in rettilineo dall’articolo 16 del codice della strada e dall’articolo 26 del suo regolamento.

Nei disegni che seguono vengono rappresentati due esempi di fasce di rispetto in tratti di strada con curvatura di raggio inferiore o uguale a 250 metri.

Nel primo, la fascia di rispetto è determinata dalla corda che congiunge i due punti di tangenza, perché risulta più ampia della distanza di 20 metri stabilita dall’articolo 26 del regolamento per le strade di tipo F.

Nel secondo, la fascia di rispetto è determinata della distanza di 40 metri stabilita dall’articolo 26 del regolamento per le strade di tipo B, perché più ampia di quella risultante dalla corda che congiunge i due punti di tangenza.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *