Questo articolo è stato letto 1 volte

Biella – In riva al lago la crociata anti-mozziconi: “Multe di trecento euro a chi sporca”

mozziconi-sigaretta-parco

mozziconi-sigaretta-parcoViverone diventa il paese dei divieti, con le numerose ordinanze firmate dal sindaco Renzo Carisio: a pochi mesi di distanza dalla disposizione che obbliga i padroni dei cani a pulire (con pene salate per chi si dimentica paletta e sacchetto a casa), ora il primo cittadino dichiara guerra ai mozziconi di sigaretta (e di conseguenza a chi li abbandona incautamente a terra). Nel dettaglio l’ordinanza emanata solo qualche giorno addietro prevede sanzioni severe, fino a un massimo di 300 euro, nei confronti dei titolari e dei gestori di pubblici esercizi che non prevengono la cattiva abitudine di gettare la sigaretta a terra da parte dei loro clienti.

Infatti i gestori dovranno posizionare idonei contenitori per la raccolta delle sigarette all’ingresso del proprio locale affinché i clienti siano invogliati a gettare lì i propri mozziconi. Ma non finisce qui: infatti sarà sempre compito dei gestori dei locali viveronesi rimuovere i rifiuti e curare la pulizia di tutti gli spazi nel raggio di 20 metri dal locale stesso. Insomma un giro di vite per mantenere in ordine il lungolago e per rendere la famosa passeggiata una cartolina perfetta di Viverone. Le iniziative del sindaco Carisio però non sono terminate qui. Sempre in questi giorni il primo cittadino ha emanato un’altra disposizione: questa volta, a essere nel mirino del sindaco, sono i proprietari di edifici che danno direttamente sulle pubbliche vie. Questi ultimi, qualora avessero grondaie e tetti da rifare e il cui stato di abbandono produce il famoso gocciolamento dell’acqua sull’asfalto, allora dovranno provvedere entro 30 giorni dall’emissione dell’ordinanza (vale a dire entro il 20 maggio) al rifacimento delle coperture per evitare anche in questo caso sanzioni che vanno dai 50 ai 300 euro. Questa presa di posizione si spiega per i continui interventi che il Comune ha dovuto svolgere per sistemare il manto stradale cittadino: infatti il sindaco ha fatto controllare le abitazioni di Viverone e ha scoperto che molte di esse necessitano di una manutenzione relativa ai tetti e alle grondaie. Queste ultime, se in cattivo stato di manutenzione producono il classico stillicidio di acque piovane che a loro volta deteriora il sedime stradale, sia esso asfaltato che pavimentato, oltre a creare pericolo al transito dei pedoni e dei veicoli.

 

 

 

Fonte: www.lastampa.it

 

 

 

 

Fonte:

2 thoughts on “Biella – In riva al lago la crociata anti-mozziconi: “Multe di trecento euro a chi sporca”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *