Questo articolo è stato letto 629 volte

Noleggio con conducente e violazione alle norme vigenti – sanzioni applicabili (Massimo Ancillotti)

noleggio-con-conducente-e-violazione-alle-norme-vigenti-sanzioni-applicabili-massimo-ancillotti.jpg

Quesito
Stiamo verificando tutte le autorizzazioni NCC rilasciate, fatte salvo eventuali violazioni previste dal Regolamento C.le ,che si contesterebbero comunque. L’applicazione dell’art. 85 c. 4 cds (violazioni prescrizioni) può essere integrata dall’accertamento dell’inottemperanza alle condizioni dell’autorizzazione, visto che per il ns. caso nelle stesse si fa sempre riferimento generico all’osservanza di leggi e “regolamenti” vigenti?
In altre parole se si accerta ad es. che la rimessa non è idonea (a cielo aperto, non delimitata, senza mai trovare la macchina, senza riferimento del servizio, n. telefonico, modalità ecc., in un terreno agricolo) o la macchina non è mai vista circolare nel territorio, oppure si osserva che il servizio non ha inizio e fine nel comune e/o gli stessi operatori non possono produrre foglio servizio compilato e/o non conservano lo stesso per almeno 2 settimane (norma reintrodotta dal 01.010.2015 quale disposizione?), oppure il veicolo staziona anche fuori territorio per lungo tempo in attesa dei clienti, è applicabile lo stesso l’art. 85? Oppure si procede solo alla richiesta di revoca dell’autorizzazione al SUAP, motivandola con le osservazioni predette (sarebbero sufficienti)? Cosa consiglia? Nel caso affermativo, essendo accertamenti d’ufficio e non su strada si può procedere ad invito art. 180 per presentazione documento (C.C.) e ritiro al comando ai fini sospensione o altro? Oppure possibile coinvolgere altro C.do P.L. per ritiro della C.C. ?

 

Risposta
Proviamo preliminarmente ad inquadrare la normativa di riferimento, non tanto per procedere ad una sua esposizione, certamente nota, ma solo per consentirci un migliore orientamento nell’ambito della gerarchia delle fonti, principio che dovremo scomodare per tentare di dare soluzione al quesito, nonché per comprendere bene quali sono le norme in vigore di cui, con finalità sanzionatorie, tratta l’articolo 85, commi 4 e 4-bis, codice della strada.
La breve ricostruzione che segue è poi utile per cercare di comprendere a che punto siamo in materia di legislazione specifica attesa la straordinaria (e strana) congerie di modifiche, sospensioni e proroghe che animano la materia.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *