Questo articolo è stato letto 0 volte

Roma – Vietato sgomberare i campi rom abusivi: ferita una vigilessa

polizia-roma-capitale

polizia-roma-capitaleNuova task force dei vigili urbani di Roma Capitale contro gli insediamenti abusivi. Uno sgombero nel corso del quale non sono mancati i momenti di tensione. Il bilancio è di un arresto e una vigilessa ferita. E’ quanto accaduto questa mattina in via delle Messi D’Oro a Ponte Mammolo, alla periferia di Roma.

Il blitz della Polizia locale è scattato intorno alle 9. Immediata la reazione degli occupanti che hanno alzato delle vere e proprie barricate coi rifiuti agli ingressi.

L’agente ha riportato un taglio profondo ad una gamba, a causa di un coccio di bottiglia. La donna è stata immediatamente soccorsa dai colleghi e trasportata all’ospedale Pertiti per i punti di sutura.

I tafferugli tra le forze di polizia e gli occupanti hanno portato al fermo di un africano, che ha opposto resistenza.

Si tratta di un insediamento composto da circa 60 tra roulotte e baracche le quali saranno smantellate nel corso dell’intera giornata, grazie al lavoro delle ruspe pronte ad entrare in azione. Nel campo sono presenti oltre 200 tra bengalesi, nord africani e nomadi.

Una macchia per la Capitale, alla quale vorrebbe mettere fine Fratelli d’Italia, che ha messo in campo la delibera d’iniziativa popolare per lo smantellamento definitivo di tutti i campi rom romani. La mobilitazione è già partita: servono cinque mila firme, come previsto dal regolamento comunale. Poi, la palla passerà all’Assemblea capitolina.

Determinate sarà la volontà del centrosinistra, che, in occasione dello sgombero di oggi, ha ricordato di aver “smantellato un ghetto”. Vedremo, qualora il partito della Meloni dovesse raccogliere le cinquemila firme utili, come si comporterà di fronte alla chiusura di tutti i campi rom.

 

 

Fonte: www.ilgiornaleditalia.org

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *