Questo articolo è stato letto 0 volte

Crema – Permessi di sosta contraffatti scoperti dai vigili urbani

Nelle scorse settimane la polizia locale di Crema e concessionaria del servizio di gestione dei parcheggi a pagamento, SCS-servizi locali, hanno scoperto conducendo accertamenti e verifiche incrociate alcuni tagliandi per il parcheggio contraffatti. I titoli di sosta sono risultati alterati con lo scopo di eludere il pagamento dell’abbonamento annuale. Fedelissime riproduzioni in grado di ingannare anche l’occhio dei più esperti operatori. Gli agenti hanno però eseguito un doppio controllo di sicurezza sugli stessi, con verifica tra i numeri di serie stampigliati sul documenti e l’anno di riferimento. Questa azione di riscontro ha portato alla luce tre titoli inesistenti.

 

“Siamo impegnati– ha spiegato il comandante della polizia locale Giuliano Semeraro – a contrastare questo fenomeno nato da un sistema maldestro di raggiri a danno della pubblica amministrazione e di cui si ignorava l’esistenza”. Quanto accertato fa ritenere possibile che vi siano in circolazione altri abbonamenti falsi e che il fenomeno scoperto rappresenti, anche per la nostra città, un brutto esempio di imbrogli che al momento non si è in grado di valutare se proveniente da un unico sistema organizzato di frodi o diversamente frutto di emendabili comportamenti individuali. “Le indagini condotte dalla polizia locale – commenta a caldo il Sindaco di CremaStefania Bonaldi – hanno consentito l’individuazione e l’identificazione degli utilizzatori dei permessi falsi a cui è seguita l’immediata denuncia all’Autorità Giudiziaria per il reato di uso di atto falso. Ho invitato la Polizia Locale a mantenere costanti i controlli attraverso le verifiche incrociate per debellare questo tipo di truffa ai danni dei cittadini”.

 

 

Fonte: www.crema.laprovinciacr.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *