Questo articolo è stato letto 1 volte

Prato – Vigili urbani in carrozzina: occhio a chi parcheggia nei posti per i disabili

pass_disabili

pass_disabiliPrende il via domani alle 15 da piazza del Comune il progetto ” Vigile in carrozzina”, promosso dalla Polizia Municipale che, grazie all’aiuto di sedici giovani volontari del Servizio Civile Regionale e Nazionale, abbinerà l’attività di polizia a quella di prevenzione ed educazione al rispetto delle necessità dei portatori di handicap. Il progetto, volto adindividuare, mappare e eliminare le barriere architettoniche, vede protagonisti i portatori di handicap, che diventeranno così dei vigili urbani: per una volta a settimana quattro vigili in carrozzina si muoveranno per le strade del centro storico e, accompagnati ognuno da due ragazzi del servizio civile, che avranno a disposizione una radio e saranno quindi in contatto diretto con la Polizia Municipale, segnaleranno le infrazioni, la presenza di auto o di qualsiasi altro ostacolo che limita o impedisce il loro passaggio.

A loro disposizione anche un carro attrezzi, che provvederà alla rimozione dell’ostacolo dopo che un agente della municipale avrà verificato e sanzionato la violazione. Gli accompagnatori si occuperanno anche delle barriere architettoniche, molti di loro già in questi giorni stanno segnalando, su apposite schede, l’accessibilità o meno delle varie fermate degli autobus. I vigili in carrozzina saranno in servizio fino a luglio, poi riprenderanno l’attività a settembre. E’ inoltre attivo un apposito numero verde, 800 050010, dedicato alle segnalazioni di occupazione abusiva di spazi per invalidi.

Cerchiamo di metterci dalla parte di chi non può fruire di determinati spazi, purtroppo non c’è molta sensibilità mentre invece sarebbe bene calarsi nei panni di chi si sposta con una carrozzina, di chi ha un qualsiasi handicap e per questo ha bisogno di una città attenta e che lo aiuti”, ha dichiarato il comandante della Polizia Municipale Andrea Pasquinelli, sottolineando che nell’ultimo anno sono stati effettuati oltre 2000 controlli per verificare i contrassegni e l’occupazione abusiva degli spazi per invalidi, sono state rilevate500 violazioni di abuso di spazi. L’amministrazione comunale da anni lavora per l’abbattimento delle barriere architettoniche, che sono ora state rimosse da quasi tutte le scuole, ma sono ancora presenti in alcuni esercizi commerciali. Tema centrale della prossima riunione del tavolo sulla disabilità sarà infatti proprio quello di effettuare una ricognizione generale sulla disabilità, una specie di censimento sul numero dei disabili e sulle problematiche, con l’obiettivo di rendere la città sempre più accessibile e pulita per tutti.

 

 

 

Fonte: www.lanazione.it

 

 

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *