Questo articolo è stato letto 2 volte

Modena – Polizia Municipale, conferiti elogi agli agenti meritevoli

vigili_urbani_napoli

vigili-agenti-municipaleLa festa per il 155° anniversario della fondazione del Corpo di Polizia municipale di Modena, che si è svolta oggi lunedì 25 maggio, è stata anche l’occasione per il conferimento dei nuovi gradi al personale che ne ha maturato il titolo e per la consegna degli elogi, da parte del comandante e delle autorità presenti, agli agenti che si sono distinti nel corso dell’ultimo anno.

Elogi scritti sono stati consegnati a Paolo Buttitta e Francesco D’Addio che, intervenuti a una richiesta di soccorso da parte di personale di Seta, hanno disarmato e immobilizzato una persona armata di cutter. Elogi anche a Luigi Scannapieco, Andrea Parmeggiani, Alessandro Ottolini e Roberto Vaccari che in seguito a una complessa indagine sono riusciti ad assicurare alla giustizia tre spacciatori ed a sequestrare un ingente quantità di droga. E hanno marciato fuori dallo schieramento per ritirare il riconoscimento anche Gilda Caridi e Monica Patroncini, insieme a Luigi Scannapieco, per l’operazione che ha portato ad attivare la procedura di tutela di una minore vittima di violenza e ad assicurare alla giustizia il padre che ne era stato l’autore.

Il riconoscimento è stato inoltre consegnato al gruppo di operatori formato da Enrico Guerra, Federica Minelli, Katia Pinelli, Christian Borsari, Alberto Tosatti e Michela Tisi  che alle 7.15 di domenica 19 gennaio 2014, quando si ruppe l’argine del Secchia, accorsero sul luogo per allertare le famiglie che abitavano in prossimità dell’argine.

A Massimiliano Martini e Claudio Comastri l’elogio è invece andato per essere riusciti a smascherare una frode assicurativa internazionale attraverso una serie di verifiche incrociate del traffico veicolare.

Infine, per aver sventato il furto di un autocarro sono stati premiati Cristian Cosimo e Achille Reami. Un elogio sarà consegnato dal comandante anche all’operatore Antonio Inglese per essere riuscito ad arrestare in flagranza il ladro di un autoarticolato straniero seguendone le tracce fornite dal Gps.

 

 

Fonte: www.modenatoday.it

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *