Questo articolo è stato letto 5 volte

Udine – Vigile urbano investito mentre fa attraversare i bambini

vigile-attraversamento-bambini-scuola

vigile-attraversamento-bambini-scuolaUn vigile urbano è stato investito martedì 9 giugno poco prima delle 8 mentre stava per far attraversare gli alunni di una scuola elementare.

L’incidente è accaduto in viale Tricesimo, in corrispondenza delle strisce pedonali, di fronte alla primaria Carducci (siamo al civico 57). Soccorso dal 118, l’agente delle polizia locale non è in pericolo di vita.

Il vigile era in divisa e stava fermando i flussi di traffico secondo le normali procedure, utilizzando la paletta. A urtarlo, proprio in quella fase, una donna che era al volante di una Lancia e che proveniva da nord ed era diretta verso il centro cittadino. Per miracolo i bambini che si trovavano sul marciapiede non avevano ancora cominciato ad attraversare. Erano lì, fermi, in attesa del cenno del vigile e lo stavano guardando proprio mentre lui è stato colpito dalla macchina. L’impatto è stato forte, tanto che il parabrezza delle vettura si è rotto.

Dei rilievi si è occupata una pattuglia di carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Udine. E si sono precipitati sul posto diversi colleghi del vigile, che poi si sono occupati della viabilità. «Appena siamo arrivati e abbiamo visto il vetro della macchina ci sono venuti i brividi – raccontano -, poi lo abbiamo raggiunto e siamo riusciti a parlargli, per fortuna è rimasto cosciente, ma era tutto indolenzito e stordito a causa del colpo. Speriamo che non abbia subito lesioni gravi, abbiamo ancora in mente il terribile incidente nel quale un nostro collega è stato letteralmente travolto da un’auto mentre stava svolgendo un servizio di controllo in via Pozzuolo». Accadde nel 2011, fu un investimento che provocò all’agente lesioni gravissime ed è una ferita ancora aperta per il comando di via Girardini.

«È anche con questo pensiero – spiega il personale – che chiediamo di porre sempre la massima attenzione quando si è sulla strada. È una necessità e vale per tutti, per noi che vi lavoriamo e che ci troviamo spesso in situazioni potenzialmente pericolose, ma anche per chi è al volante e per chi si accinge ad attraversare. La speranza è che episodi del genere non si verifichino più».

L’esatta dinamica dell’incidente di viale Tricesimo è ora al vaglio dei carabinieri che probabilmente richiederanno per la conducente anche la prova etilometrica, come previsto in tutti i casi in cui ci sono persone ferite.

Meno di un’ora dopo di questo incidente già si parlava sui social network. «Scusate lo sfogo – ha scritto per esempio mamma Mariantonietta su “Sei di Udine se…” -, ma sono appena rimasta traumatizzata. Hanno investito il vigile davanti alla Carducci, mentre faceva passare le persone sulle strisce. Un grosso in bocca al lupo a lui,che torni presto a casa… Mia figlia pure ha visto tutto e, se sono scossa io, figuriamoci lei». «Ti capisco – le risponde un’altra madre -, anche io sono rimasta malissimo, ogni giorno lo vedo sempre gentile ad aiutare. E che dire di mio figlio che lo ha visto a terra. Tanti auguri e spero stia presto bene». «Anch’io sono passata verso le 8.15 – racconta Manuela – e ancora adesso ho i brividi.Auguri per il vigile». E ancora: «Ma come é possibile…poveretto». «Sembrava tutto ok per fortuna – riferisce una testimone -, io e un’altra mamma infermiera l’abbiamo visto, sempre cosciente e riusciva a muovere le gambe. Siamo rimaste lì fino all’arrivo dell’ambulanza». «In via San Daniele – conclude Alessandra – è impossibile attraversare: se non ti investe l’auto della prima corsia, ti investe quella della seconda che, per non fermarsi, supera l’auto ferma alle strisce!».

 

 

Fonte: messaggeroveneto.gelocal.it

 

 

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *