Questo articolo è stato letto 3 volte

Il reato di contraffazione è configurabile qualora la falsificazione, anche imperfetta e parziale, sia idonea a trarre in inganno i terzi ingenerando confusione tra contrassegno e prodotto originali e quelli non autentici e quindi errore circa l’origine e la provenienza del prodotto – Corte di Cassazione Penale, 4/6/2015

il-reato-di-contraffazione-configurabile-qualora-la-falsificazione-anche-imperfetta-e-parziale-sia-idonea-a-trarre-in-inganno-i-terzi-ingenerando-confusione-tra-contrassegno-e-prodotto-orig.png

Vedi il testo della Sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *