Questo articolo è stato letto 13 volte

Modena – Vigili, 100 pronti a chiedere il trasferimento

vigili_stagionali

vigili_stagionaliDa oggi “occhiaie d’ufficio” dei vigili urbani: scatta il piano che prevede la loro presenza H24, in varie turnazioni, in modo da coprire e garantire un servizio di controllo e di vigilanza d sia di notte che di giorno. Ci sono state assemblee infuocate, non ultima quella ieri nel primo pomeriggio indetta dagli aderenti Cisl: sono stati tutti incontri molto partecipati, fuori dagli orari di lavoro, dai quali sono scaturite richieste, proteste e soprattutto perplessità nei confronti di questo piano vissuto, dalla polizia municipale, come un diktat impartito dal sindaco Muzzarelli e messo in pratica dal comandante Chiari.

 

Indice di gradimento? Bassissimo. Tant’è che almeno la metà dei duecentoventi agenti avrebbero avanzato la richiesta di mobilità.

«Spostateci ovunque, metteteci in posti, uffici persino in altri enti: basta che non restiamo qui dove regnano queste nuove modalità di lavoro». È questo, in estrema sintesi il senso di un documento sottoscritto, come detto, da oltre un centinaio di vigili urbani. Una specie di petizione, una raccolta di firme per dimostrare, con la massiccia richiesta di mobilità, quanto sia diffuso ilo dissenso sul piano H24. Chiaro, le domande non sono ufficiali, non sono richieste “vere”, ma intendono dare una forte indicazione. Il sindaco Muzzarelli, alle soglie del taglio del nastro del fatidico piano H24 ha ricordato come «la sicurezza è in cima alle nostre priorità. Abbiamo investito risorse per rafforzare i sistemi di videosorveglianza; stiamo aumentando l’organico della Polizia municipale e stiamo per dare il via al servizio di Polizia municipale 24 ore al giorno perché l’impegno deve essere totale. A chiedercelo sono i modenesi, sono innanzitutto i cittadini che incontriamo nelle assemblee che ci chiedono di essere di più sul territorio».

 

Ma ecco che già questo sabato c’è una grana che si annuncia all’orizzonte e che sarà di non facile soluzione.

Ad esempio, dal comando emerge già che, nel coniugare i problemi relativi alle nuove presenze sul territorio con la maggiore disponibilità richiesta ai lavoratori della Municipale, nella giornata di sabato 4 luglio ci saranno delle grosse difficoltà nel riuscire a reperire “qualcuno” che possa fare il turno di infortunistica. Perché non ci sono agenti disponibili anche se sembra che la cosa si possa risolvere con aggiustamenti dei turni su base volontaria. Certo, ma per quanto tempo reggerà?

 

Fonte: gazzettadimodena.gelocal.it

 

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *