Questo articolo è stato letto 0 volte

Brucia plastica a Bra: deferito dalla polizia municipale

Agricoltore sorpreso dopo una segnalazione alla centrale operativa. Durante i controlli sulla strada, ritirata una patente scaduta da un anno.

Un trentenne residente a Bra è stato deferito in stato di libertà alla procura della Repubblica di Asti per i reati di getto pericoloso di cose e smaltimento irregolare di rifiuti. Nei giorni scorsi una segnalazione alla centrale operativa della polizia municipale braidese di via Moffa di Lisio, informava gli agenti che nelle campagna si stava levando una coltre di fumo nero, denso e maleodorante.

La pattuglia di pronto intervento si immediatamente recata sul posto, accertando che un agricoltore della zona aveva dato fuoco a delle sterpaglie assieme a nylon e parti in plastica. Gli agenti hanno prima invitato l’uomo a spegnere immediatamente il falò e poi hanno provveduto ad identificarlo redigendo gli atti di rito.

Nell’ambito di una serie di posti di controlli effettuati sulla circolazione stradale, per prevenire e reprimere le più gravi violazioni del codice della strada, gli agenti braidesi hanno ritirato poi due patenti di guida ad altrettanti automobilisti, perché i documenti erano scaduti di validità. In un caso la patente era scaduta da più di un anno. Nel secondo caso il documento era scaduto da oltre quattro anni. I controlli proseguiranno nelle prossime settimane. 

Fonte: www.targatocn.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *