Questo articolo è stato letto 15 volte

Ma allora chi ha ragione. È indispensabile o no la patente di servizio per la guida dei veicoli immatricolati per uso esclusivo di polizia stradale. (G. Carmagnini)

ma-allora-chi-ha-ragione-indispensabile-o-no-la-patente-di-servizio-per-la-guida-dei-veicoli-immatricolati-per-uso-esclusivo-di-polizia-stradale-g-carmagnini.jpg

Nel 2003 se ne discuteva già, ma si era giunti più o meno tutti alla medesima conclusione, anche perché il decreto che ha disciplinato il conseguimento della patente di servizio ha visto la luce solo tre anni dopo, per cui era evidente che non si potessero interrompere i servizi di polizia stradale svolti con i veicoli immatricolati per tale destinazione.

Tale tesi si è sostenuta anche successivamente, precisando che per il codice della strada non sono previste sanzioni per chi guida un veicolo, anche immatricolato ad uso esclusivo di polizia stradale, senza essere munito di patente di servizio di cui all’articolo 139, tanto è che ancora oggi non tutti gli agenti e ufficiali di polizia locale sono muniti di questa patente e non lo sono, spesso, gli agenti stagionali e gli agenti neoassunti, che però guidano i veicoli durante i servizi di polizia stradale, sia quelli immatricolati ad uso esclusivo, sia quelli con targa “civile”.

Continua a leggere

 

Vedi anche: 

(1) La patente di servizio – assolutamente necessaria se si guidano veicoli adibiti esclusivamente alle attività di polizia stradale e dotati dalla targa di Polizia Locale?
G. Carmagnini (www.vigilaresullastrada.it 18/3/2013)

(2) Leggi il testo del Parere

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *