Questo articolo è stato letto 1 volte

Rimini – Incidenti in calo del 30%, ogni giorno tre feriti in meno. Ma ancora non basta

Dal 2000 ad oggi, infatti, gli incidenti stradali sulle strade comunali di Rimini sono diminuiti del 30%, con circa tre feriti in meno ogni giorno. Sono i dati che rende noto Jamil Sadegholvaad, assessore alla Polizia municipale.

Gli incidenti stradali? Sono sempre troppi e bisogna arrivare a quota zero, ma un vistoso calo nell’ultimo decennio lancia segnali di forte speranza. Dal 2000 ad oggi, infatti, gli incidenti stradali sulle strade comunali di Rimini sono diminuiti del 30%, con circa tre feriti in meno ogni giorno. Sono i dati che rende noto Jamil Sadegholvaad, assessore alla Polizia municipale.

Spiega Sadegholvaad: “Dal 2000 il numero degli incidenti sulle strade comunali è diminuito del 30%, passando dai 2.585 ai 1.784 dello scorso anno; e se la media giornaliera degli incidenti si è abbassata da 7,06 a 4,88, lo si deve anche ad un impegno costante e intenso di uomini e di risorse. Sono oltre due sinistri in meno al giorno, sono oltre tre feriti in meno al giorno (dai 6,68 del 2000 ai 3,47 del 2014): un ‘risparmio’ enorme, rimarchevole, in termini di dolore, drammi, preoccupazioni e anche costi sociali”.

Nel 2000 si contarono 29 decessi come picco, con una media di 18-20 morti all’anno sulle strade del comune di Rimini nei primi anni Duemila, agli 11-12 all’anno nel periodo 2010-2012 e infine i 5-6 morti del 2013-2014. Continua l’assessore: “Naturalmente proseguiremo nei controlli sulle strade di Rimini anche nei prossimi giorni e nelle prossime settimane. Credo che per Rimini e per ogni città d’Italia il lavoro e il compito non potranno dirsi finiti finché in queste statistiche non apparirà in ogni riga il numero 0”.

Sadegholvaad ricorda che “si è intensificata in queste ultime settimane l’attività di polizia stradale da parte degli agenti della Polizia municipale di Rimini per il rispetto delle norme del Codice della strada. Un compito prioritario per tutti gli operatori del corpo in un momento stagionale che, a causa principalmente dell’aumento dei flussi turistici con il relativo incremento dei residenti effettivi e dei mezzi circolanti, registra il picco d’incidenti stradali. E’ tra maggio e agosto, infatti, il periodo dell’anno in cui si verifica la quasi metà degli incidenti annuali sulle strade della provincia e comunali. Un dato che strumenti come “Bollettino statistico degli incidenti stradali”, recentemente pubblicato dall’Ufficio statistica del Comune di Rimini, conferma registrando in questi soli quattro mesi, con 738 incidenti, oltre il 41% del totale annuo, che nel 2014 è stato di 1.738”.

“Da tempo come amministrazione siamo impegnati in un’azione che, tra i propri obiettivi prioritari, ha quello di aumentare il tasso di sicurezza per i nostri cittadini anche attraverso interventi strutturali sulla rete urbana cittadina (rotatorie, ciclabili, percorsi protetti, fluidificazione degli assi viari principali). Una rete stradale significativa che su 650 km di strade ne conta 328 chilometri di sole strade urbane”.

Fonte: www.riminitoday.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *