Questo articolo è stato letto 0 volte

Sanremo – Blitz di Commissariato e Municipale, prime 20 multe ‘anti prostituzione’ dopo l’ordinanza del Sindaco

Le ragazze, quasi tutte non nuove a questo mestiere e quindi note alla Polizia, sono 10 rumene, una moldava e una albanese, mentre degli 8 clienti, tutti italiani, 3 sono sanremesi e 5 di comuni limitrofi, di varie età ed estrazioni sociali.

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Sanremo e della Polizia Locale hanno messo in campo un servizio straordinario di controllo per il contrasto alla prostituzione sulle strade di Sanremo.

Una quindicina di agenti dislocati nei punti chiave più interessati al fenomeno hanno discretamente aspettato che le ‘lucciole’ prendessero posto sui diversi marciapiedi e che i clienti iniziassero ad arrivare per contrattare prestazioni sessuali, dopo di che tra la galleria di Arma e Bussana edalla Foce, compresi alcuni punti del centro cittadino, è scattato il blitz.

Alcuni clienti sono stati fermati non appena avevano caricato a bordo sulle proprie auto delle ragazze, altri nel momento in cui le riportavano nel ‘posto di lavoro’, altri ancora mentre stavano contrattando a bordo strada il prezzo da pagare. Per qualcuno si è dovuto ricorrere ad un breve inseguimento. Per 20 persone, clienti e prostitute, è scattata l’applicazione della nuova ordinanza del Sindaco che prevede sanzioni di 500 euro. 8 clienti e 12 prostitute sono stati multati, alcuni di essi hanno preferito il pagamento immediato in misura ridotta di circa 170 euro.

Le ragazze, quasi tutte non nuove a questo mestiere e quindi note alla Polizia, sono 10 rumene, una moldava e una albanese, mentre degli 8 clienti, tutti italiani, 3 sono sanremesi e 5 di comuni limitrofi, di varie età ed estrazioni sociali. I controlli straordinari verranno assicurati costantemente nel corso dei prossimi mesi, per cercare di debellare un fenomeno che non porta certo lustro alla città e tanto meno ai suoi protagonisti. 

Fonte: www.sanremonews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *