Questo articolo è stato letto 4 volte

Una donna senza cintura di sicurezza si immette in un incrocio senza rispettare lo stop e impatta violentemente contro un auto spinta ad alta velocità dal conducente. Inevitabile la morte della donna – Corte di Cassazione Penale, 16/7/2015

una-donna-senza-cintura-di-sicurezza-si-immette-in-un-incrocio-senza-rispettare-lo-stop-e-impatta-violentemente-contro-un-auto-spinta-ad-alta-velocit-dal-conducente-inevitabile-la-morte-della.jpg

Il mancato rispetto della segnaletica da parte della vittima non esclude la responsabilità dell’automobilista imprudente. Lo stesso deve attenersi a criteri di prudenza che gli impongono non solo di essere diligente, ma, di esserlo al punto da poter evitare la negligenza altrui.

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *