Questo articolo è stato letto 4 volte

Sono da considerare coperti dall’assicurazione obbligatoria anche i danni sofferti dai soggetti trasportati su veicoli destinati al trasporto di cose, che viaggino nella parte progettata e costruita con posti a sedere per passeggeri. Cassazione civile sez. III  19 giugno n. 12687

sono-da-considerare-coperti-dallassicurazione-obbligatoria-anche-i-danni-sofferti-dai-soggetti-trasportati-su-veicoli-destinati-al-trasporto-di-cose-che-viaggino-nella-parte-progettata-e-costruita-c.jpg

 Estratto

In particolare, la vittima trasportata ha sempre e comunque diritto al risarcimento integrale del danno, quale che ne sia la veste e la qualità, con l’unica eccezione del trasportato consapevole della circolazione illegale del veicolo, come è nel caso di rapinatori, terroristi o ladri (in questi esatti termini, tra le più recenti, v. Cass. 30 agosto 2013, n. 19963).

Nè può operare, a danno del danneggiato (alla sola vista condizione che egli non fosse consapevole del carattere illegale della circolazione), alcuna limitazione, tanto meno contrattuale, della responsabilità pattuita tra assicurato e sua assicuratrice.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *