Questo articolo è stato letto 4 volte

Ai fini dell’accertamento del reato di guida in stato di ebbrezza, i risultati del prelievo ematico, effettuato secondo i normali protocolli medici di pronto soccorso, a seguito dell’incidente stradale, sono utilizzabili, nei confronti dell’imputato – Corte di Cassazione, 7 settembre 2015

ai-fini-dellaccertamento-del-reato-di-guida-in-stato-di-ebbrezza-i-risultati-del-prelievo-ematico-effettuato-secondo-i-normali-protocolli-medici-di-pronto-soccorso-a-seguito-dellincidente-stradal.jpg

Vedi il testo della sentenza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *