Questo articolo è stato letto 0 volte

A Udine festeggiati i 149 anni della Polizia locale

«Oggi, probabilmente, celebriamo l’ultima festa della Polizia Locale del Comune di Udine. Ultima perché con la nascita delle Uti saremo tutti chiamati a condividere i servizi a beneficio dei cittadini. Il futuro che abbiamo davanti è molto positivo e importante perché quello che andrete a fare sarà a beneficio di una popolazione molto maggiore di quella attuale. Basti pensare che da 100 mila abitanti, con l’Uti ne servirete circa 150 mila. Vi ringrazio dunque per tutto il lavoro che avete svolto e che continuerete a svolgere perché sono certo che tutti insieme potrete realizzare ancora meglio quelli che sono gli obiettivi di una polizia comunale».
Con queste parole il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha salutato nel salone del Parlamento in castello la festa per il 149° anniversario dalla fondazione del corpo della Polizia Locale del Comune di Udine. Una festa che, proprio in vista della costituenda Unione Territoriale Intercomunale del Friuli Centrale che accorperà il capoluogo friulano con altri municipi confinanti, potrebbe essere l’ultima del solo comando di Udine. Non appena sarà approvata e operativa l’Uti del Friuli Centrale, infatti, uno dei servizi che saranno messi in comune sarà proprio quello degli agenti della Polizia Locale. «Un corpo, quello di Udine – ha commentato ancora il sindaco – nato all’indomani dell’entrata di Udine in Italia nel 1866».

Una sorta di «ultimo anniversario – ha commentato il comandate Sergio Bedessi – che si configura tuttavia come una rinascita per la polizia locale. Ringrazio quindi, tutte le autorità presenti così come tutti gli agenti che ogni giorno prestano il loro servizio per la comunità».
Dopo i saluti, Bedessi ha voluto ricordare tutte le sfide intraprese nell’ultimo anno di attività così come tutte le azioni messe in campo dal comando di via Girardini nell’ottica di un costante miglioramento e innovazione dei servizi offerti per la sicurezza della popolazione.
In chiusura sono stati consegnate delle pergamene di riconoscimento a tre agenti per i loro 25 anni di servizio prestato nella Polizia Locale. Gli attestati sono andati al maresciallo Giorgio Morandini, al sottotenente Mario Cisilino e al tenente Franco Virigili. Commosso ricordo, infine, quello dedicato alla memoria del maresciallo Giulia Baracetti scomparsa quest’anno.

Fonte: udine.diariodelweb.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *