Questo articolo è stato letto 8 volte

PROVENTI MULTE – Gli enti locali possono provvedere, con i proventi derivanti da violazioni al codice della strada, al finanziamento delle prestazioni accessorie del personale di polizia municipale rese nell’ambito “di progetti di potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e alla sicurezza stradale – Deliberazione Corte dei Conti, Lombardia, 21/9/2015, n. 297

proventi-multe-gli-enti-locali-possono-provvedere-con-i-proventi-derivanti-da-violazioni-al-codice-della-strada-al-finanziamento-delle-prestazioni-accessorie-del-personale-di-polizia-municipa.jpg

Le risorse devono essere finalizzate al miglioramento e all’incremento dei servizi, riferite ad attività effettivamente nuove e allocate sulla base di appositi programmi di accrescimento qualitativo e quantitativo del servizio. 

Vedi il testo della Deliberazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *