Questo articolo è stato letto 0 volte

Rho, arrestata minorenne latitante con 10 identità diverse

Sulla sua testa pendevano due mandati di cattura ma era sempre riuscita a farla franca. Nella mattinata di mercoledì è stata arrestata dalla polizia locale di Rho dopo che, insieme a una complice, aveva messo a segno un furto all’Ovs di Corso Garibaldi. Nei guai: una 16enne di origine Sinti, presente nel database delle forze dell’ordine con 10 identità diverse.

Il fatto. I «ghisa» sono intervenuti nel negozio in seguito alla segnalazione di un furto. I vigili sono giunti sul posto dove hanno fermato in flagranza di reato le due ladre. Con loro avevano tutta la refurtiva, capi di abbigliamento per circa 85 euro, diversi arnesi atti allo scasso e due spray urticanti.

Sono scattati i controlli durante i quali le giovani hanno tentato di sviare i ghisa fornendo false generalità. È stata la comparazione delle impronte ad incastrare la 16enne che era presente nel database delle forze dell’ordine con 10 identità diverse e un lungo curriculum di reati. Non solo: sulla sua testa pendevano anche due mandati di cattura. Informata la procura del tribunale dei minori, è stata dichiarata in stato di arresto e trasferita in casa di reclusione. La complice, una ragazzina 14 anni, è stata invece denunciata. Non solo: i ghisa hanno denunciato per favoreggiamento una donna che si era presentata al comando di Corso Europa per ottenere l’affido delle due fermate dicendo, prima, di essere la madre delle due ragazze e successivamente la zia.

Fonte: rho.milanotoday.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *