Questo articolo è stato letto 0 volte

Le concilia mobike arrivano anche a Vidor e Valdobbiadene

concilia-mobike

concilia-mobikeConcilia Mobike, la prima bicicletta elettrica pensata e realizzata per gli operatori della Polizia Locale, è stata consegnata al Comune di Valdobbiadene, che ne ha acquistate 4:  2 sono state consegnate a Vidor e 2 a Valdobbiadene.

 

È una bicicletta, o forse dovremmo dire una vera e propria postazione mobile di polizia.

Ecologica: non emette gas di scarico

Risparmiosa: non consuma carburante, non paga bollo e assicurazione

Agile: permette spostamenti veloci ed un’ampia copertura del territorio

Funzionale: ricca di accessori specifici per le attività di polizia

Tecnologica: è una vera postazione mobile su due ruote

Vantaggiosa: non richiede la patente di servizio

Versatile: personalizzabile nelle dotazioni e nella grafica

Trendy: dona all’ente un’immagine moderna, al passo con i tempi

 

Tra le caratteristiche tecniche risaltano il motore 250 wattbrushless (senza spazzole), batteria al litio 36v  10 Ah, centralina, sensore, innovativo sistema di estrazione batteria laterale, display indicatore di carica e selettore 3 livelli di velocità (Clicca qui per maggiori informazioni sulle caratteristiche tecniche).

 

La bicicletta elettrica è dotata inoltre di:

  • cestino/cruscotto anteriore
  • sirena bitonale omologata
  • luci blu lampeggianti e/o fisse, omologate
  • torcia 2 funzioni:  luce Led ed alogena, appositamente alloggiata dentro al cestino,  funge anche da fanale anteriore. Dotata  di contatti magnetizzati (non scuote durante il viaggio)  e chiusura antifurto ( si può tranquillamente lasciare la bicicletta incustodita). Estraibile (previa apertura della serratura)  e funzionante anche se tolta dal cestino. Ricaricabile.
  • portaradio antiurto
  • portapaletta
  • attacco manubrio, che permette la regolazione di altezza e di inclinazione del manubrio a mano libera (senza uso di attrezzi)
  • stabilizzatore manubrio che impedisce allo sterzo di sbilanciare il veicolo parcheggiato
  • dispositivo all’interno del carter che evita la caduta della catena
  • copertoni antiforatura
  • Bauletto posteriore
    Rivestito all’interno con  materiale antiurto,  dotato di luce interna (posizionata sotto al coperchio del bauletto: un punto luce per leggere documenti quando è buio), pinza fermacarte, chiusura con ganci laterali e serratura a chiave
  • Retro fanale ad alta visibilità 12 led
  • Borse posteriori
    Di alta capienza e robustezza, corredate di chiusura a combinazione (non è possibile aprire la cerniera), non asportabili.
  • Archetto con serratura in parete-cestino, che permette di chiudere la bicicletta  in modo pratico e veloce ( soprattutto quando questa resta nel campo visivo dell’agente): blocco della ruota anteriore.
  • Personalizzazione con segni distintivi e buffetteria dell’ente
  • Fornitura di 3 copie chiavi
    La stessa chiave apre: il bauletto, libera la torcia dal cestino e aziona l’archetto di chiusura veloce (sono 3 serrature uguali).
    A richiesta si può fornire un numero maggiore di copie chiavi.

 

Per maggiori informazioni collegati al sito www.conciliamobike.maggioli.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *