Questo articolo è stato letto 2 volte

Quiliano, 80enne guidava con la patente scaduta da 45 anni

Aveva preso la patente nel lontano 1961 e, da allora, non l’ha mai più rinnovata. Ad accorgersi che un ottantenne circolava con il permesso di guida scaduto da 45 anni, non senza stupore, sono stati gli agenti della polizia municipale di Quiliano.

L’anziano, che viaggiava in sella al suo “cinquantino” è stato fermato intorno alle 11 di oggi a Valleggia per un normale controllo stradale. Quando i vigili gli hanno chiesto la patente e i documenti del motorino lui non ha esitato nemmeno un secondo e glieli ha consegnati prontamente. Agli agenti sono bastati pochi secondi per capire che qualcosa non andava: il permesso di guida era infatti datato 1961 e non risultava alcun rinnovo.

Davanti alla grave contestazione, l’ottantenne, residente a Quiliano, è apparso un po’ sorpreso e ha spiegato agli agenti di essere in buona fede, di non aver mai rinnovato la patente perché non sapeva fosse necessario: “Avevo chiesto informazioni e mi era stato detto che non dovevo farlo”.

Inevitabilmente nei suoi confronti è scattata una denuncia all’autorità giudiziaria per guida con patente scaduta (il tempo massimo per rinnovarla è di tre anni), ma anche il sequestro e la confisca del ciclomotore.

Uno degli aspetti più incredibili di questa storia è che, almeno fino ad oggi, l’anziano non sia mai stato fermato ad un posto di blocco: così per ben 45 anni ha guidato con la patente non valida.

Una delle spiegazioni potrebbe essere che, guidando un ciclomotore di cilindrata “50”, fino a quindici anni fa (quando è stato introdotto l’obbligo di avere almeno un patentino) l’ottantenne non aveva bisogno di esibire alcun permesso per condurlo. Di conseguenza è probabile che in passato nessuno si sia mai accorto della situazione irregolare.

Fonte: www.ivg.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *